Fiorello appello per Sanremo 2021: le sue parole spiazzano tutti

Fiorello appello per Sanremo 2021, lo showman spiazza tutti con le sue parole a seguito della decisione di non introdurre il pubblico in platea.

Fiorello appello per Sanremo
foto facebook

E’ notizia ormai certa quella che riguarda il pubblico per il prossimo Festival in onda dal 2 al 6 Marzo, a niente infatti sono serviti i tanti tentativi fatti dal conduttore e direttore artistico Amadeus, che per un momento pare avesse in mente di lasciare tutto.

Oggi in attesa di scoprire quale saranno le decisione definitive del Comitato Tecnico Scientifico, a rompere il silenzio è stato proprio lo showman siciliano che per il secondo anno ha deciso di affiancare il collega sul palco dell’Ariston.

Voci di corridoio infatti vogliono, proprio lui molto più in crisi del conduttore per via della mancanza di pubblico, considerando che il suo scopo è proprio quello di far ridere. Ma quale sono state le sue parole?

LEGGI ANCHE>>> Fiorello retroscena incredibile su Maria De Filippi

LEGGI ANCHE>>> Fiorello a rischio Sanremo 2021, le parole allarmano

Fiorello appello per Sanremo: “fateci respirare un pò”

Fiorello su Sanremo 2020
Rosario Fiorello (Fonte foto: Getty Images)

Fiorello appello per Sanremo, lo showman che torna sul palco dell’Ariston per il secondo anno con Amadeus ha deciso di rompere il silenzio dopo le decisione prese per la kermesse canora.

Non dateci il pubblico, ma riaprite i teatri. Diamo la possibilità a questo settore di respirare un po’, lo stiamo facendo con tutti. I direttori dei teatri possono organizzarsi bene, faccio appello al Governo, non so se Franceschini resterà o no…” ha ammesso il siciliano in un suo intervento radiofonico, facendosi portavoce di un malessere diffuso ormai da mesi.

Ricordiamo infatti che proprio lui era stato una delle persone ad ammettere la grande difficoltà di poter fare Sanremo senza pubblico, ma sembra che alla fine la decisione sia stata accettata di buon grado senza però qualche riserva.

Aprite i teatri, saranno sicuramente sicuri, facciamo come in Spagna. Noi perché no? Apriamo tutto, cinema, teatri, tanto dobbiamo convivere con questa situazione, proteggersi bene: ormai al supermercato faccio selfie a distanza” ha concluso infine e chissà che prima o poi venga ascoltato.