Lotteria degli scontrini: ma voi ci avete capito qualcosa?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:08

E’ partita la lotteria degli scontrini, ma quanto ne sappiamo davvero, e quanto, questa, può realmente rappresentare un vantaggio.

Lotteria scontrini
Lotterie scontrini (Facebook)

Il gioco a premi, legato all’estrazione dello scontrino vincente era nei programmi del Governo da anni, quattro per la precisione, ora si parte, finalmente, con un po’di ritardo ma si parte. In cosa consiste il gioco? Basta pagare, in qualsiasi negozio abilitato, e qualsiasi prodotto abilitato (occhio perchè non tutti gli acquisti possono portare alla fatidica estrazione) con carta di credito, banca, servizi on line e quant’altro, basta insomma che non si paghi in contanti. Il negoziante di turno certifica l’acquisto associando il codice ricevuto dal cliente in fase di registrazione al programma, associandolo all’acquisto ed il gioco è fatto.

Estrazioni settimanali, mensili, grossi premi, grosse vincite, fino all’estrazione annuale che mette in palio ben 5 milioni di euro. Ovviamente una percentuale della vincita andrà anche al negoziante che ha, di fatto, registrato lo scontrino fortunato. Esclusi, come anticipato biglietti acquistati per cinema, teatri, pieni benzina, questo perchè tali acquisti non passerebbero attraverso la certificazione telematica, e quindi, niente concorso fortunato.

LEGGI ANCHE >>> Assembramenti record in città ma lo shopping è ridotto: scontrini bassi

LEGGI ANCHE >>> Lotteria Italia, crollo storico: non si verificava da 40 anni

Lotteria degli scontrini: i fortunati saranno contattati direttamente a vincita ottenuta

Al gioco possono partecipare tutte le persone maggiorenni, residenti in Italia, che pagano con gli strumenti stabiliti, nei negozi stabiliti, per prodotti stabiliti e dopo essersi registrati al programma attraverso il sito web preposto, pratica questa, che consentirà in futuro, nel caso di acquisti, l’associazione della transazione al codice ricevuto in fase di registrazione.

I fortunati clienti, i cui scontrini saranno estratti settimanalmente, mensilmente o annualmente saranno avvisati via pec o raccomandata ed avranno 90 giorni di tempo per l’identificazione presso gli uffici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della propria zona. Tutto chiaro, tutto bello, tutto semplice, ma per ora, la risposta dei clienti, è stata poco meno più che accennata.