Vince alla Lotteria Italia ma non può incassare la grande cifra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:18

Non gli era mai successo nella vita, e quando è successo, il destino si è messo contro di lui. La storia arriva da Genova.

Vincere alla Lotteria Italia può capitare (forse) una sola volta nella vita. Ma se quando succede, il destino (e non solo quello) si mette di traverso, allora forse vuol dire che i soldi dovranno essere guadagnati in altro modo, e non tentando la fortuna. Leonardo Ventimiglia, 30 anni, genovese è un animatore sulle navi da crociera. A causa della pandemia, come molti del suo settore è fermo da un anno.

Ha raccontato che giocare alla Lotteria Italia è una vecchia tradizione di sua madre, cui la zia comprava sempre un biglietto per Natale come portafortuna. Sua madre, per verificare eventuali vittorie, ha l’abitudine di segnarsi tutti i numeri dei biglietti distribuiti in famiglia.

La dea bendata aveva proprio baciato Leonardo che, però, non ha più trovato il biglietto vincente. Lo aveva perso chissà dove.

LEGGI ANCHE >>> Lotteria Italia, oggi ci sono cinque nuovi ricchi: tutti i biglietti vincenti

LEGGI ANCHE >>> Marche baciate dalla fortuna: che sorpresa con il Gratta e Vinci!

Vince alla Lotteria Italia ma non può incassare la grande cifra: caccia al biglietto da 25mila euro

Raggruppati gli amici di sempre, Leonardo Ventimiglia ha iniziato la caccia al biglietto vincente. Era certo di averlo ancora quando si trovava al tavolino di un bar ma di averlo, probabilmente, dimenticato lì.

Leonardo e i suoi amici si fiondavano dentro al bar e iniziavano a cercare nell’immondizia del bar, nel bagagliaio delle macchine degli amici.

Del biglietto, però, nessuna traccia. Il giovane genovese apprendeva di aver perso un biglietto della lotteria da 25.000 euro, che visto i tempi bui lavorativi che stava passando potevano fargli davvero comodo. Qulacun altro festeggerà al posto suo.

Leonardo, non si è buttato giù d’animo, prendendo l’accaduto con ironia e con spirito.

Il Genovese ha spiegato, ironicamente, che la fortuna di questa vicenda è quella di avere una mamma che dice soltanto di volerti picchiare.

Alla domanda che cosa avesse pensato la mamma sulla vicenda cosi risponde: “Sarebbe stato meglio se non se li fosse segnati” ha commentato laconico Leonardo