Sanremo 2021, Linus lancia una provocazione: la sua soluzione

La polemica sul Festival di Sanremo 2021 si accende sempre di più. Le difficoltà nell’organizzare lo spettacolo sono evidenti. Linus ha la soluzione

Linus
Foto da Instagram: @linusdj

I preparativi per la 71 esima edizione del Festival di Sanremo 2021 fervono, in tutti i senti. Organizzare uno spettacolo così grande e importante in tempi di pandemia è un’impresa non indifferente per il direttore artistico Amadeus e la Rai.

Il pubblico, elemento fondamentale e determinante della kermesse è il nodo da sciogliere. Se ci si dovesse attenere ai protocolli sanitari gli spettatori non dovrebbero essere presenti. In merito, si sono avanzate molte ipotesi risolutive per poter assistere ad un Festival memorabile, come sempre lo abbiamo visto.

Se prima si era pensato di isolare il pubblico su una nave da crociera, idea bocciata, si è poi passati all’idea dei figuranti pagati, ma il ministro Franceschini ha frenato anche questa soluzione: essendo l’Ariston un teatro, proprio come tutti gli altri, dovrà rimanere chiuso e senza pubblico.

Il celebre dj e conduttore radiofonico Linus ha lanciato una provocazione: la sua idea potrebbe essere risolutiva?

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2021, continuano le polemiche: Al Bano rincara la dose

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2021, Amadeus ha scelto lei: chi è la co-conduttrice della prima serata?

Sanremo 2021, Linus ha la soluzione per il Festival: “Perché non farlo direttamente in studio?”

Amadeus: "non mi sono pentito", la rinascita e la sua speranza
Amadeus (fonte foto: GettyImages)

Sono giorni difficili per il direttore artistico Amadeus che ha addirittura pensato di dare le dimissioni, dopo le difficoltà riscontrate nell’organizzazione, soprattutto per quanto concerne la sistemazione del pubblico.

Linus non potrebbe fotografare meglio la situazione: “Come saprete la polemica è tutta sul teatro/ cinema Ariston: se aprite quello anche solo ai figuranti devono riaprire tutti gli altri. È uno studio televisivo, dice la Rai – poi lancia la sua provocazione/soluzione – E allora, dico io, visto che tanto di atmosfera sanremese non se ne parlerebbe perché niente di quello che succede fuori dal palco si può fare, perché non lo fate direttamente in studio, a Roma, con tutte le certezze di un vero programma televisivo?“.

L’idea del conduttore radiofonico è avallata dalla legge stessa che, come si può leggere dal sito del governo, conferma che le trasmissioni televisive possono servirsi di un pubblico di figuranti, naturalmente seguendo tutto un iter sanitario.

E voi cosa ne pensate? Questa potrebbe essere la soluzione oppure si perderebbe tutta la magica atmosfera di Sanremo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Linus (@linus_dj)