Un 32enne di Chicago ha perso la testa: tragedia negli States

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18

Si chiama Jason Nightengale l’autore della follia omicida che ha colpito nelle scorse ore Chicago. Continuano i giorni di follia negli Stati Uniti, un uomo ha sparato all’impazzata per strada.

Il problema delle armi negli Stati Uniti ormai è ai limiti dell’ingestibilità. Un uomo ha scatenato il terrore per le vie di Chicago. Ha iniziato a girare per la città e senza un apparente motivo ha iniziato a sparare a caso contro la gente. Il bilancio, prima di rimanere lui stesso ucciso dalla polizia, è di tre morti e diversi feriti in gravi condizioni. Gli investigatori stanno cercando di determinare il motivo degli attacchi, iniziati sabato pomeriggio con l’uccisione di uno studente di 30 anni dell’Università di Chicago, colpito alla testa mentre era seduto nella sua auto in un parcheggio nel quartiere di Hyde Park.

LEGGI ANCHE >>> Sparatoria tra minorenni nomadi: due feriti gravemente

LEGGI ANCHE >>> Si getta nel fiume per evitare le pallottole: sparatoria a Berlino

Jason Nightengale, un 32enne di Chicago ha perso la testa: tragedia negli States. L’uomo ha sparato a vista.

L’uomo armato, il 32enne Jason Nightengale, sarebbe entrato senza un vero motivo in un condominio a un isolato di distanza, dove avrebbe sparato a una guardia di sicurezza di 46 anni seduta alla scrivania e a una donna di 77 anni che prendeva la posta. La guardia è stata dichiarata morta in un ospedale mentre la donna più anziana – che è stata colpita alla testa – è ricoverata in condizioni critiche.

Nightengale si è poi recato in un altro edificio e ha sequestrato un uomo che conosceva, poi è andato in un minimarket. Li ha sparato, uccidendo un ragazzo di 20 anni e ferendo alla testa e al collo una donna di 81 anni ora in condizioni critiche. Dopo aver lasciato il negozio, Nightengale ha sparato a una ragazza di 15 anni che era seduta in macchina con sua madre. Quindi è tornato al minimarket dove gli agenti stavano indagando sulla sparatoria precedente e ha iniziato ha sparare contro di loro, non riuscendo però a colpirli.

Nightengale si è poi diretto a nord verso Evanston – al confine con Chicago – dove la polizia ha risposto a una serie di colpi sparati, ma andati a vuoto, all’interno di un negozio. A quel punto ha attraversato la strada in direzione di un ristorante, dove ha sparato a una donna al collo, ferendola. Infine ha lasciato il ristorante ed è stato affrontato da alcuni agenti in un parcheggio, con la sparatoria in cui è stato colpito e ucciso.