Follia di Capodanno, il frigorifero lanciato dal balcone (VIDEO)

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Una vicenda incredibile, prontamente segnalata alle forze dell’ordine. La follia di un gesto, senza alcun senso.

Notte di Capodanno, siamo all’interno di una casa a Taranto. Tre uomini, sono intenti a sollevare un vecchio frigorifero, li vicino, la ringhiera di quello che potrebbe essere un balcone, o forse un terrazzo. Siamo in ogni caso ad una altezza tipica di un terzo piano. Le urla di incitamento, i tre uomini che si sforzano per appoggiare alla ringhiera il vecchio elettrodomestico. Alla fine, come nelle loro intenzioni, il frigorifero è appoggiato alla ringhiera, pronto per essere lanciato in basso, nel vuoto, in strada.

Cronaca di quella che qualcuno chiamerebbe anche tradizione, lanciare qualcosa di vecchio dal balcone. Gesto che al di la del fatto, di apparire alquanto appropriato, non potrebbe certo riguardare un frigorifero. E cosi, il grande elettrodomestico finì in strada. In barba ad ogni morale, ad ogni legge, ad ogni idea di raccolta differenziata dei rifiuti, ad ogni naturale pensiero per quelli che, quell’elettrodomestico, dovranno poi raccoglierlo, dalla strada.

LEGGI ANCHE >>>Tragedia di Capodanno: lo scoppio improvviso e vita spezzata troppo presto

LEGGI ANCHE >>> Capodanno, botti e petardi spaventano gli uccelli: fulminati dai fili dell’alta tensione

Follia di Capodanno: la denuncia dell’esponente politico

Il video del gesto, del folle gesto, è stato segnalato da Angelo Bonelli, esponente dei Verdi. che sui social scrive: “Cara Polizia di Stato, Questura e Procura di Taranto ricevo questo video da Taranto. Pubblico solo questo video perché ce n’è un altro, anzi altri , con un minore che spara con una pistola o una scacciacani. Questi comportamenti vanno sanzionati ! Non si può tollerare che cittadini perbene debbano subire questi gesti pericolosi e violenti . Taluni ritengono tutto ciò legittimo in virtù della loro prepotenza e si riprendono con i cellulari e postano i video, ridono non curanti di chi ci fosse in basso in strada . Una vergogna“.

Un 2021 iniziato davvero nel modo peggiore insomma, tra la consueta inciviltà, e la tragedia di Asti, surreale, assurda, senza alcuna logica.