Variazione Covid, Francia riapre collegamenti con Londra, ma solo con test

Di nuovo attivi tra Parigi e Londra gli spostamenti, dopo la chiusura preventiva a causa della nuova mutazione del coronavirus.

Lasciata in aeroporto 26 anni fa: l'appello sul web per ritrovare i genitori

il ministro dei Trasporti francese, Jean-Baptiste Djebbari, ha annunciato in un tweet la riapertura condizionata dei collegamenti con la Gran Bretagna.

“Gli aerei, le navi e i treni Eurostar riprenderanno il loro servizio da domani mattina. I connazionali francesi in Inghilterra, i residenti britannici in Francia e coloro che hanno un motivo legittimo dovranno essere muniti di test negativo”. Queste le parole del ministro che annuncia una ripresa dei collegamenti per via aerea, marittima e con treni Eurostar.

LEGGI ANCHE >>> Mutazione Covid, parole di un italiano che lo ha contratto: vive a Londra

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, è allarme mondiale per la mutazione: sospesi i voli in Italia

Variazione Covid, Francia riapre collegamenti con Londra previo test: ripresa aerea, marittina e ferroviaria

La nuova forma era stata identificata nel Regno Unito «attraverso la sorveglianza genomica della Public Health England». A dichiararlo è stato Chris Whitty, Chief Medical Officer del Paese in una nota ufficiale:

“Si ritiene ora che il nuovo ceppo possa circolare più velocemente, vista la rapida diffusione della variante, i dati che emergono da modelli preliminari e i tassi di incidenza in rapido aumento nel Sud-Est dell’Inghilterra.”

Dopo l’allarme lanciato dal Regno Unito, “come governo abbiamo il dovere di proteggere gli italiani” – ha detto il ministro Luigi Di Maio, aggiungendo: “Per questa ragione, dopo aver avvisato il governo inglese, con il ministero della Salute stiamo per firmare il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna. La nostra priorità è tutelare l’Italia e i nostri connazionali”.

La variante è partita dalla parte sud-est dell’Inghilterra e si è già diffusa in molte delle nazioni del centro-nord Europa (Danimarca ed Olanda) e addirittura in Australia e molti paesi europei hanno chiuso momentaneamente i collegamenti con il Regno Unito.