Tre padri strappati alla vita a pochi giorni dal Natale: lo strazio dopo la tragedia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Morti i tre operai della Sabino Esplodenti, impegnati in uno degli ultimi giorni di lavoro prima delle vacanze natalizie.

Erano gli ultimi giorni di lavoro prima delle vacanze natalizie, ma i tre padri di famiglia morti nell’esplosione a Chieti non saranno con le loro famiglie questo Natale … e nemmeno nei prossimi purtroppo!

Nicola Colameo 46 di Guilmi, Paolo Pepe 45 anni di Pollutri e Carlo Spinelli 54 anni di Casalbordino, tutti e tre operai della Sabino Esplodenti sono rimasti uccisi nella grande esplosione provocata mentre maneggiavano e spostavano razzi di segnalazione per barche.

La Sabino Esplodenti è infatti un’azienda che da quasi cinquant’anni si occupa di smaltimento rifiuti esplosivi, un lavoro estremamente delicato e pericoloso.

LEGGI ANCHE >>> Forte esplosione Stromboli! Paura e pioggia di cenere sulle case

LEGGI ANCHE >>> Beirut, nitrato d’ammonio: cos’è e perché può provocare un’esplosione

Chieti, esplosione fabbrica: muoiono tre padri di famiglia a pochi giorni dal Natale, in corso le indagini

Ancora non chiare le dinamiche che hanno portato all’incidente e alla morte delle tre vittime. Sul caso indagano i carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore di Vasto Gabriella De Lucia.

I tre erano anche molto amati dalle loro comunità e dalle relative famiglie. Paolo aveva un figlio piccolo che avrebbe compiuto tra poco tre anni, ancora lo piange la compagna Anna; era molto conosciuto nel suo paese, Pollutri, per essere il vicepresidente dell’Avis di Pollutri.

Carlo lascia la moglie con tre figli. Nicola la compagna con due figli adolescenti.

È stato salutato alle sue esequie direttamente dal Sindaco di Casalbordino, Filippo Marinucci:

A Dio, Carlo. A Dio, Paolo. A Dio, Nicola. A nome di tutta la comunità esprimo i miei più sinceri sentimenti di cordoglio a coloro che sono stati colpiti da questa immane tragedia. Gli incidenti sul lavoro che spezzano le vite umane sono avvenimenti difficili da comprendere. Esprimo tutta la mia vicinanza, in questo momento di dolore, ai familiari per aver perso il proprio caro in maniera così violenta. La nostra vicinanza va’ anche alle comunità di Pollutri e di Guilmi che insieme a noi piangono le vittime di questa tragedia. Il giorno del funerale del concittadino Carlo Spinelli sarà decretato il lutto cittadino.”