Presidente Mattarella afferma: “Con i vaccini avremo una speranza!”

Il messaggio del Presidente della Repubblica nella cerimonia di presentazione degli auguri per le feste da parte del Corpo Diplomatico.

mattarella

Intervenuto nella tradizionale cerimonia di presentazione degli auguri di Natale e di Capodanno da parte del Corpo Diplomatico, si è espresso in questo modo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riguardo il difficile anno appena trascorso:

“L’anno che va chiudendosi, profondamente e drammaticamente segnato dalla pandemia, impone a tutti noi severe riflessioni. La diffusione del Covid-19  ha mostrato che le sfide non sono contenibili in un singolo angolo del mondo e dunque ci riguardano tutti, ci impongono di non chiuderci ciascuno in se stesso, di non volgere il nostro sguardo illusoriamente dall’altra parte.” e sulla questione sanitaria ha auspicato “che i segnali di speranza che giungono sul fronte dei vaccini ci possano presto consentire di superare le difficoltà attualmente esistenti per tornare a incontri in presenza diretta“. 

LEGGI ANCHE >>> Troppi morti e terrore terza ondata, parla Mattarella: serve sforzo collettivo

LEGGI ANCHE >>> Il Presidente Mattarella ricorda la strage di Piazza Fontana

Presidente Matterella afferma: “Con i vaccini avremo una speranza!”

Continua poi il Presidente con un “imperativo” che gli italiani dovranno seguire per l’anno venturo:

“E’ imperativo comune arginare tutte le conseguenze della pandemia e non soltanto sul piano sanitario, compresa la necessità di garantire l’accesso di tutti i popoli alle iniziative di immunizzazione, per dovere di solidarietà e per sicurezza comune.”

“Non ci possiamo permettere che la volatilità divenga una componente strutturale del sistema delle relazioni internazionali. Lo dobbiamo, fra l’altro, ai milioni di cittadini nel mondo colpiti dal Covid-19. Lo dobbiamo al futuro di questo pianeta: il futuro o è per tutti o non è per nessuno, come l’anno trascorso ci ha dimostrato”.

Infine un messaggio di speranza per il 2021:“Nell’anno che volge al termine, alle drammatiche sofferenze patite, si è affiancata la percezione che la pandemia ha unito il destino dei popoli, ha reso ancor più espliciti i legami e gli equilibri che innervano il pianeta e l’intera umanità. L’auspicio è che il 2021 porti a ulteriore maturazione queste aspettative e questi intendimenti, e che il mondo, finalmente libero dalla pandemia, sappia apprezzare sempre più i benefici della pace, della cooperazione e del rispetto reciproco fra tutte le nazioni“.