Morta Ann Reinking, chi era? | Malattia figlio | Causa della morte?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un terribile lutto ha colpito il mondo del cinema e del teatro internazionale, è morta all’età di 71 anni Ann ReinkingAnn Reinking. Cosa è successo alla splendida attrice?

Ann Reinking

Attrice, ballerina, coreografa e regista, in poche parole un’artista poliedrica, che ha dedicato tutta la sua vita alla sua arte. Nata a Seattle il 10 novembre 1949 da una famiglia della medio alta borghesia, una posizione che le ha permesso fin da subito di poter seguire i migliori maestri di ballo.

All’età di 18 anni molla tutto e tenta la fortuna a New York dove debuttò a Broadway ben presto. Per il primo ruolo con battute dovrà aspettare il 1969 quando ottiene un ruolo nel musical Coco.

LEGGI ANCHE>>>Star Wars in lutto, il mondo del cinema è sotto shock

LEGGI ANCHE>>>Lutto per Emma Marrone, il dolore della cantante commuove i fan

Ann Reinking è morta, lutto nel cinema

Nonostante recitasse al fianco di Katharine Hepburn riuscì a farsi notare nonostante le poche battute, a colpire furono sopratutto la sua bellezza e le sue lunghe gambe, oltre al suo tono di voce così graffante.

Nel 1977 raccolse il testimone di Liza Minnelli nel ruolo di Roxie Hart nel musical Chicago. Due anni dopo si consacrò al cinema con il film semi autobiografico All That Jazz – Lo spettacolo comincia.

Ann Reinking è morta nella sua città natale, Seattle, dove si era recata per ricongiungersi al suo amato fratello. L’attrice si è spenta lo scorso sabato all’età di 71 anni.

Ann Reinking, gli amori e il figlio

Ann si è sposata quattro volte, la prima con Larry Small nel 1972, la seconda dieci anni dopo, con il banchiere Herbert Allen Jr. L’unione tra i due durò fino al 1989, anno in cui sposò James Stuart dal quale divorziò due anni dopo.

Infine nel 1994 si risposò con Peter Talbert, l’uomo a cui restò accanto fino alla morte. Dal terzo marito nacque anche un figlio, Christopher Stuart, affetto dalla sindrome di Marfan.