“Ci resterà per sempre il ricordo del grande papà” Muore medico in prima linea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:48

Daniele Rizzi è morto ieri per delle complicazioni dovute ad una grave forma di coronavirus. Medico di base di Cornaredo, era anche il fondatore della “Golfini rossi”, associazione di volontariato.

Daniele rizzi

Combatteva giornalmente il Coronavirus Daniele Rizzi, ma proprio quella malattia se lo è preso a 64 anni. Da alcune settimane infatti aveva contratto una grave forma di Covid, finché non è spirato, combattendo fino alla fine.

Tutta Cornaredo ne piange la scomparsa. Rizzi era anche fondatore e consigliere della onlus “Golfini rossi”, che operava in Tanzania. Durante le sue settimane di ferie partiva sempre per fare volontariato in Africa.

LEGGI ANCHE >>> Il Covid irrompe nel Governo: positiva Lamorgese, tampone per Conte

LEGGI ANCHE >>> Giustina lascia i suoi bambini, morta di Covid a 39 anni

Muore un altro dei medici in prima linea, il covid ha vinto ancora

Struggente il post della figlia su Facebook, ad annunciare la morte del padre: «Sono la figlia di Daniele, volevo comunicare alla sua rete di amici qui su Facebook che purtroppo mio papà ci ha lasciati questo pomeriggio, aveva contratto in forma molto grave il virus Covid-19. Ringrazio a nome mio e della mia famiglia per l’enorme sostegno che ci è stato dato da tutti voi in queste ultime settimane difficili […]

La vita  è imprevedibile e a volte ingiusta, la perdita di papà ci lascia un vuoto incolmabile, ma ci resterà per sempre il ricordo del grande papà, marito e uomo e medico che è stato, certe che la sua immensa bontà abbia lasciato un segno indelebile in tutte le persone che hanno fatto parte del suo cammino».

“I funerali si terranno mercoledì 9/12 alle ore 12:15 a Cornaredo, consapevoli delle restrizioni del momento, comunichiamo la data per mettere a chi, anche solo con il pensiero, voglia salutare papà”, hanno poi comunicato i familiari del medico.