Natale ai tempi del Covid19: Cosa sarà dell’atmosfera?

Tra misure restrittivi, divieti e limiti alle presenze in casa, come saranno queste feste? E quale sarà, l’atmosfera?

Natale
Natale (Facebook)

Il Natale che non ti aspetti, che non ti saresti mai aspettato, forse ancora più complesso delle vacanze estive, perchè li magari qualcosina da fare la si poteva comunque trovare rinunciando al mare o alla montagna. Vacanze estive con limitazioni, certo bruttine al pensiero ma tutto sommato niente di incredibilmente terrificante. Il Natale invece, è diverso, sembra diverso, di fatto lo è. Troppe le cose legate al Natale, le tradizioni, le abitudini, le piccole personalissime situazioni ripetute ogni anno, con lo stesso maniacale scrupolo e curiosità.

Come saranno queste feste? Cosa ci toglieranno e cosa aggiungeranno alla esperienza complessiva di questa emergenza ed anche tutto sommato a quella delle nostre vite. In teoria, alcune restrizioni potrebbero cadere, o quantomeno essere limate, ma in pratica, volendo seguire alla lettera tutte le misure indicate dal probabile dpcm, potremmo tranquillamente parlare di Natale dimezzato, forse anche più che dimezzato.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Gimbe al Governo: No ad inutili rischi per il Natale

Natale ai tempi del Covid19: Le vetrine, le passeggiate senza fretta, il profumo della strada

Cosa potrebbe mancarci tra quelle che sono le abitudini natalizie. Consideriamo ad esempio il fatto che in molte regioni no si può tranquillamente passeggiare in strada, cosi tanto per il gusto. Ci troveremo costretti, in pratica, ad andare in giro, qualora si possa farlo, con la fretta di chi non può star per strada, raccogliere al volo qualche regalo da fare, se non si vuole acquistare solo ed esclusivamente on line, poi correre subito a casa.

Per no parlare della sera della vigilia di Natale o del 31 dicembre. Senza la ressa in casa, senza l’abitudine un po’di tutti di attendere l’arrivo del parente fuorisede, senza la possibilità di fare tardi, tanto per, perchè è festa perchè, è Natale. Forse quest’anno, no, non sarà cosi.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, la bomba di Crisanti:Lockdown dopo Natale