Coronavirus, Speranza firma l’ordinanza: ecco cosa cambia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:15

Il ministro della Salute ha firmato la nuova ordinanza che riposiziona le regioni in un nuovo scenario d’emergenza. Le decisioni.

Roberto Speranza
Roberto Speranza (Speranza)

La tanto attesa decisione in merito al riposizionamento, eventuale di alcune regioni, nello scacchiere delle zone colorate, in cui il paese è stato diviso in base alle criticità riscontrate nei vari territori, è arrivata. Nessuna sorpresa rispetto a quanto annunciato soltanto poche ore prima dell’ufficialità del ministro. Le regioni passano da rosse ad arancioni cosi come era stato annunciato, e qualcuna diventerà arancione la prossima settimana, per rispettare i tempi necessari a rendere effettivi determinati miglioramenti.

Piemonte, Lombardia e Calabria diventano arancioni, le regioni insomma da più tempo in zona rossa fanno il passo inverso e vanno verso una serie di restrizioni leggermente meno opprimenti, se cosi può dirsi. Campania e Toscana restano rosse e passeranno di colore con molta probabilità la prossima settimana. Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia restano per il momento arancioni, mentre Sicilia e Liguria diventano gialle.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il ministro Speranza annuncia: Piano vaccino il 2 dicembre

Coronavirus, Speranza firma l’ordinanza: Nessuna sorpresa rispetto alle anticipazioni

Nessuna sorpresa insomma rispetto a quelle che erano state le anticipazioni di qualche ora prima della firma ufficiale. Le regioni hanno di fatto rispettato il tempo necessario per consentire che l’effetto delle restrizioni si facesse sentire, sull’andamento del contagio. Atteso ciò, si è potuti tornare ad un livello meno stretto riguardo le misure di sicurezza attuate. Un processo che chiaramente riguarderà anche le regioni attualmente in zona rossa.

Tutto come previsto insomma. Le pressioni dei governatori sono state accontentate, almeno quelle di qualcuno, visto che qualcun’ altro si è di fatto ritrovato nella stessa situazione. Ma verrà anche il loro tempo, la zona, passa per tutti, se cosi si può dire.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Fontana rivendica i risultati: Noi da zona arancione