“Sono incaz…” ansiosa e terrorizzata: Sabrina Salerno sul Covid e Governo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57

La meravigliosa cantante Sabrina Salerno dice la sua sul Covid e sulle scelte del Governo: si poteva gestire meglio la situazione?

Sabrina Salerno
Fonte foto: Facebook

Sabrina Salerno è una delle cantanti più amate su Instagram. La showgirl può vantare un nutrito bacino di utenti che segue assiduamente ogni suo aggiornamento, apprezzando e glorificando la prorompente soubrette.

Attraverso le stories sul social, Sabrina si è lasciata andare ad alcune riflessioni che sanno tanto di uno sfogo, circa la difficile situazione attuale che stiamo vivendo tutti, a causa della seconda ondata di Coronavirus.

In particolare, la cantante di Boys Boys Boys si è dichiarata triste e delusa per la situazione scolastica di suo figlio, frequentante il liceo classico. Inoltre, si è poi espressa su alcune decisioni prese dal governo in questo delicato momento.

Vediamo insieme che cosa ha detto esattamente la Salerno.

LEGGI ANCHE >>> Sabrina Salerno contro il DPCM: con i manifestanti ma “no alla violenza”

Sabrina Salerno contro i banchi con le rotelle: “Sono serviti a fare gli autoscontri”

Sabrina Salerno
Fonte Instagram – @sabrinasalernoofficial

Sabrina Salerno è una delle regine di Instagram. Con i suoi scatti spesso e volentieri fa girare la testa a migliaia di fan affezionati, obnubilati dalla sua indiscussa bellezza.

Come ha raccontato su Instagram, dalla giornata di oggi suo figlio tornerà a studiare online con i professori che per 5 ore faranno lezione. Secondo la showgirl l’attenzione dei ragazzi, in casa e davanti ad un computer, non può essere alta: “Si fanno i cavolacci loro. Possono mantenere la concentrazione per un’ora, altrimenti poi ti viene mal di testa, male agli occhi: è un dramma. Per quanto mi riguarda, sono due anni buttati nel gabinetto, ha detto lapidaria.

Per quanto riguarda la scuola non si capacita della scelta dei banchi con le rotelle: Sono serviti soltanto a fare dei magnifici autoscontri – per poi aggiungere – nella classe di mio figlio erano in 12, tutti ben distanziati, quindi boh… Sono incaz***a“.

Si è poi dichiarata terrorizzata dal Covid, anche paranoica, fobica e ansiosa. Detto ciò, comprende che la situazione sia difficile da gestire, ma secondo lei si potevano prendere scelte più sagge in merito ai trasporti e i mezzi pubblici, al posto di pensare ai banchi con le rotelle. Sabrina ha concluso con pessimismo, sostenendo che lasceremo ai nostri figli – il nostro futuro – un Paese disastrato.

LEGGI ANCHE >>> Sabrina Salerno al palo, mai vista così: sensualità che esplode