Nuovo dpcm proteste a Milano, ferito al volto un poliziotto (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:34

Una manifestazione non organizzata in città ha portato a violenti scontri tra manifestanti e forze dell’ordine, un poliziotto è rimasto ferito al volto. La protesta continua.

Proteste Milano
Proteste Milano (Facebook)

Milano protesta e non si arrende davanti al nuovo dpcm firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il capoluogo lombardo nella serata di ieri è stato palcoscenico di violenti scontri tra manifestanti e forze dell’ordine. Cosi come era avvenuto a Napoli la scorsa settimana, una tranquilla e pacifica manifestazione di imprenditori, commercianti e gente comune si è via via trasformata in vera e propria guerriglia stradale.

Il motivo è sempre lo stesso, comune da Torino a Catania. Il nuovo dpcm non convince, non convincono le chiusure forzate, non convincono le decisioni riguardanti determinati settori, non convince la scelta dell’esecutivo di lasciare chiuse determinate attività rispetto ad altre abituali modalità di raggruppamento. Il dpcm non convince, l’opinione pubblica per un motivo, medici e scienziati per un altro. Troppo duro per i primi, troppo morbido per i secondi.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Milano spettrale con il coprifuoco: la protesta degli imprenditori

Nuovo dpcm proteste a Milano, ferito al volto un poliziotto, la guerriglia in città

La protesta, non autorizzata, ma inizialmente, apparentemente tranquilla si è via via, come detto trasformata in vera e propria guerriglia urbana, con un poliziotto ferito al volto, vetrine sfondate e furti dai negozi danneggiati. La situazione è dunque sfuggita ancora una volta di mano. La protesta, che pur poteva essere condivisa, è sfociata in violenza ingiustificata e feroce, che ha travolto tutti e tutti senza nemmeno chiedersi il perchè di tanta smisurata agitazione.

L’Italia, intera, è in continua agitazione per opporsi alle misure varate dal nuovo dpcm. Nei prossimi giorni nuove manifestazioni, di sicuro, occuperanno strade e piazze delle città de nostro paese. La protesta non si ferma, contro le iniziative dell’esecutivo e contro la possibilità di veder fallite attività e piccole realtà imprenditoriali.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Chiudete Napoli, Roma e Milano: l’allarme di Ricciardi