Povero ma ricco di dignità: restituisce 35mila euro trovati nel mobiletto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:46

Povero ma pieno di dignità. Forse sarà premiato il disoccuptao di 59 anni che ha restituito 35mila euro trovati in un mobiletto.

Si può essere poveri ma non per questo insensibili o avidi. Si può vivere in un monolocale di proprietà del Comune, essere disoccupato con qualche lavoretto occasionale per pagare le bollette e la spesa per mangiare, si può avere una maledetta fame di denaro, eppure non essere insensibili all’educazione civica.

Tutto questo è racchiuso in un uomo di Vicenza, un 59enne che era ad un passo da risolvere la vita, almeno per una piccola parte. Avrebbe potuto restare tranquillo per un pò, senza dovere ogni giorno cercare il modo – legale – di sbarcare il lunario. Aveva in mano 35mila euro, forse non aveva mai visto tanti soldi in vita sua. Eppure, non si è fatto prendere dal desiderio e ha pensato bene di portare quei soldi ai carabinieri. Non erano suoi, semplicemente.

LEGGI ANCHE >>> Tra quindici giorni come Francia e Spagna, vedremo i morti: parola di Galli

Povero ma ricco di dignità, restituisce 35mila euro: il trasloco e la scoperta

Quei 35mila euro erano rimasti a riposo nel cassetto di un mobile per un anno. Una famiglia aveva infatti chiesto al disoccupato vicentino di sgomberare la sua casa e lui aveva portato via tutto tenendosi però un comodino che gli era piaciuto. Mercoledì 14 ottobre, l’uomo ha rimesso mano al mobiletto, lasciato per un pò in disparte in attesa di trovargli la degna posizione in casa. Mentre puliva ha notato in un cassetto un bel mucchietto di soldi.

Non ha esitato un attimo e si è recato dai carabinieri consegnando il malloppo. L’onestà dell’uomo potrebbe a questo punto essere premiata: potrebbe avere diritto al denaro in quanto legittimo proprietario del comodino. Sono in corso verifiche per accertarlo, lo meriterebbe.

LEGGI ANCHE >>> Gesto eroico di una disoccupata: restituisce portafoglio smarrito con 1800 euro