Johnson & Johnson ferma il vaccino: effetti collaterali inspiegabili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

La nota casa farmaceutica ha bloccato ogni operazione per lo sviluppo del vaccino contro il Covid19 per gli inattesi effetti collaterali che hanno colpito i volontari.

Vaccino covid
Vaccino covid (GettyImages)

La sperimentazione sul vaccino Covid19 per il momento si ferma qua per l’azienda farmaceutica, troppi effetti collaterali incomprensibili, malattie insolite riscontrate nei volontari che hanno scelto di sottoporsi ai vari test previsti dalla sperimentazione. L’azienda ha quindi annunciato, ovviamente a malincuore che per il momento, la sperimentazione cesserà, e che ci sono altre cose da capire prima di poter continuare il lavoro iniziato mesi fa.

Inoltre, la casa farmaceutica americana ha fatto sapere che terrà ovviamente sotto controllo il paziente volontario infettato da questa particolare malattia, della quale però non è stato fatto il nome, come già accaduto in precedenza. L’azienda conferma la propria disponibilità assoluta a monitorare ogni variazione di salute del volontario, al fine di avere un quadro più completo della situazione quando poi si continuerà con la fase di sperimentazione.

LEGGI ANCHE >>> Campania, inchiesta sui covid hospital: altro blitz della Procura di Napoli

Johnson & Johnson ferma la sperimentazione sul vaccino: le reazioni

Ovviamente l’azienda in questione non è l’unica intenta a trovare un vaccino che possa una volta per tutte debellare il Covid19. Nei giorni scorsi numerosi  i riferimenti da parte delle istituzioni e dei medici competenti del settore . In merito ad una eventuale data in cui il vaccino potrebbe essere a disposizione. Una data, per la verità sulla quale un po’ tutti sono discordi. La verità è che al momento non esiste vaccino, e la sperimentazione in merito appare molto più complicata di quanto si potesse immaginare.

Gli sforzi delle aziende e delle istituzioni nella ricerca del vaccino che possa difendere i cittadini da questo terribile virus, sono evidenti. Divieti, restrizioni, che hanno l’unico scopo di difendere e proteggere, quanto più possibile i cittadini dall’esposizione al virus.

LEGGI ANCHE >>> C’è un nuovo coronavirus tra noi, è più contagioso Il vaccino potrebbe non bastare