Inps mette a disposizione nuovi posti di lavoro: chi può farne richiesta?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05

In un periodo decisamente difficile per quanto concerne la ricerca di un posto di lavoro fisso, l’Inps propone diversi contratti a tempo indeterminato. Scopriamo a chi è indirizzata l’offerta lavorativa

Inps
Inps

Lo scorso 6 ottobre 2020 è stato pubblicata nella Gazzetta Ufficiale l’avviso sul concorso bandito dall’Inps. Una ghiotta opportunità per trovare il cosiddetto “posto fisso” che oggi più che mai sembra essere davvero diventato una chimera.

Naturalmente è previsto un numero di posti limitati (165) e delle particolare competenze per potervi accedere. Infatti l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha bisogno di figure all’avanguardia nell’area informatica da impiegare su tutto il territorio nazionale presso la “Direzione centrale tecnologia, informatica e innovazione della Direzione generale”. Occorrono anche altri requisiti importanti oltre che tanta bravura visto che la concorrenza in questi casi è sempre molto folta.

LEGGI ANCHE >>> Calendario pensioni Inps: pagamento di ottobre anticipato, ecco quando

Inps: domande, prove e graduatorie del nuovo concorso

Partendo dal principio scontato che il concorso è aperto ai entrambi i sessi, ecco quali titoli di studio sono imprescindibili per poter avanzare la propria candidatura:

  • ingegneria dell’informazione;
  • scienze e tecnologie fisiche;
  • statistica;
  • scienze e tecnologie informatiche;
  • scienze matematiche.

Il passo successivo è quella della presentazione della domanda che al passo con i tempi avviene telematicamente sul portale dell’Inps nella sezione “concorso informatici”. Per poter accedere è necessaria l’identità digitale SPID, carta d’identità elettronica o CNS. C’è tempo fino al 7 novembre 2020 alle ore 16:00 per potersi iscrivere al concorso.

Sono previste due prove scritte e una orale. Le sedi verranno comunicate circa 15-20 giorni prima di ciascun esame. Si accede alla fase dei colloqui orali (in cui è prevista anche una conversazione in inglese) solo se si supera gli scritti con una votazione minima di 21/30.

Una volta ultimato il tutto saranno stilate le graduatorie, che terranno conto della media dei delle tre prove oltre che dei propri titoli di studio. A parità di punteggio spazio al candidato più giovane, mentre i nomi dei vincitori potranno essere visionabili nella Gazzetta Ufficiale nella sezione “Concorsi ed esami”.

L’ultima fase è la prova di 4 mesi e la firma sul contratto a tempo indeterminato a tempo pieno, che certifica l’ingresso all’interno dell’Inps come impiegato. Insomma un’opportunità da sfruttare per coloro che hanno tutti i prerequisiti.

LEGGI ANCHE >>> Tridico, messaggio urgente ai dipendenti Inps: “fatevi un selfie”