Sabrina Paravicini, la confessione sul figlio autistico da speranza

Sabrina Paravicini, la Gessica di ‘Un medico in famiglia’, ha voluto condividere con i fan un messaggio per suo figlio Nino, affetto da autismo.

SABRINA PARAVICINI
Sabrina Paravicini | Fonte Foto Instagram @sabrina_paravicini_official

Di Sabrina Paravicini stupiscono la forza e il sorriso, che non si è mai spento sul suo volto, neanche quando ha dovuto fare i conti con il cancro.

L’ex volto di Un medico in famiglia prima di dover fare i conti con la sua malattia ha dovuto affrontare la scoperta che suo figlio Nino fosse affetto da autismo.

Oggi, a distanza di oltre dieci anni dalla diagnosi il messaggio dell’attrice e regista su Instagram da speranza a tanti genitori che si trovano ad affrontare la medesima lotta.

Sabrina Paravicini, suo figlio Nino è affetto dalla sindrome di Asperger

SABRINA PARAVICINI FIGLIO NINO
Sabrina Paravicini e Nino | Fonte Foto Instagram @sabrina_paravicini_official

Nino è il figlio nato dalla relazione di Sabrina Paravicini e il suo ex compagno. Da bambino già a tre mesi Nino aveva iniziato a pronunciare le prime parole, fino a quando all’età di 18 mesi ha smesso di relazionarsi con gli altri.

Quello che sembrava un tratto caratteriale ha iniziato a preoccupare i due neogenitori, al primo figlio, quando i comportamenti di isolamento e chiusura sono diventanti più evidenti.

Sono state le visite e le diagnosi prima di scoprire la verità presso l’Istituto di Neuropsichiatria infantile fondato dal Professor Giovanni Bollea.

Qui sii è scoperto che a causare i comportamenti di Nino era la sindrome di Asperger, spiegata così dall’attrice: “Non è che l’evoluzione della sindrome autistica, diciamo che è un autismo ad altissimo funzionamento.”

I ragazzi affetti da Asperger hanno delle aree di eccellenza, magari sono bravissimi in matematica, in musica, però hanno problemi relazionali con gli altri” ha spiegato Sabrina a Vieni da me.

Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità

Nino | Fonte Foto Instagram @sabrina_paravicini_official

Nino Monteleone oggi è un’adolescente e da grande sogna di fare il regista, iniziando proprio affiancando la mamma in Be Kind, un documentario che racconta la loro storia.

Oggi Nino inizia il liceo, e mamma Sabrina con le sue parole infonde speranza a tanti genitori che si sono trovati davanti alla medesima diagnosi: “Se penso  a dodici anni fa, il primo giorno di terapia, la paura che non imparassi mai a leggere o a scrivere, che l’autismo ti sequestrasse in un mondo senza di me e senza gli altri: ora siamo qui, e fin qui tutto bene.”

LEGGI ANCHE>>> Sabrina Paravicini, sfogo sui social dopo la malattia

LEGGI ANCHE>>> Intelligenza artificiale: rivela le mutazioni genetiche collegate all’autismo