Bonus computer 500 euro, tablet ed internet: in arrivo fondi UE

Il bonus computer 500 euro per l’acquisto di pc e tablet è uno strumento che il governo ha ideato per ridurre il divario digitale con gli alti paesi europei

Bonus computer
Fonte Piaxabay

Uno strumento decisamente importante per favorire la ripresa economica e soprattutto didattica è il bonus di 500 euro che consente di poter acquistare pc, tablet e dispositivi per la navigazione in internet.

Questo sussidio fa parte del Piano Nazionale di Riforma che ha valenza triennale. Nel PNR sono previsti diversi punti dedicati al problema della digitalizzazione e alla didattica in generale. Un’ulteriore mano in tal senso arriverà dall’unione europea che ha destinato al Bel Paese circa 200 milioni di euro proprio per permettere di livellare il problema del divario digitale, accentuato ancor di più dell’emergenza sanitaria dovuta all’imprevisto arrivo del covid-19.

Bonus computer 500 euro: ecco come è strutturato

Bonus computer
Computer, Fonte foto: Pixabay

Dunque, cerchiamo di capire quali potrebbero essere le modalità di fruizione del bonus. Allo stato attuale ciò che è risaputo è che si tratta di un sussidio di 500 euro destinato alle famiglie con un ISEE al di sotto di 20mila.

Per quanto concerne la suddivisione, ecco come potrebbe essere ripartito:

  • Fino a 200 euro per l’acquisto di servizi di banda ultra larga,
  • Massimo 300 euro per comprare computer, tablet e apparecchi affini.

Essendo il tutto ancora nel campo delle ipotesi bisognerà pazientare ancora per capire quali saranno realmente le modalità d’accesso. L’unica cosa certa è che grazie a questo nuovo bonus si cercherà di favorire l’espansione digitale dell’Italia, che oggettivamente in questa fase storica è ancora abbastanza indietro rispetto ad altri paesi.

La commissaria dell’Unione Europea Margrethe Vestager ha spiegato che saranno messi a disposizione dei servizi educativi online completamente gratuiti per favorire l’apprendimento dei più giovani. Inoltre in un contesto in cui la didattica a distanza è fortemente in espansione, è bene farsi trovare pronti e cercare di permettere alle future generazioni di avere delle valide alternative.

Onde evitare equivoci bisogna rimarcare che questo bonus non va confuso con quello di 500 euro con scadenza il 31 agosto destinato agli insegnanti. Anche loro d’altronde devono avere a disposizioni gli strumenti per poter trasmettere il loro sapere.

LEGGI ANCHE >>> Bonus assunzioni: le novità previste dal decreto di agosto

LEGGI ANCHE >>> Bonus ristoranti: ecco l’idea, 20% di restituzione sul conto