Bonus 500 euro colf e badanti: a chi spetta, come funziona, domanda

Il bonus di 500 euro per colf e badanti a chi spetta, come si fa la domanda e come funziona ? Ecco cosa serve sapere per averlocolf badanti

Il Decreto Rilancio 2020, prevede. tra le varie idee per l’aiuto dei cittadini, anche un Bonus colf e badanti. Il Decreto Aprile, diventato poi Maggio e ribattezzato Rilancio, prevede infatti un bonus di 500 euro per due mensilità, totale di 1000 quindi, per colf e badanti.

Come funziona: L’indennità mensile di 500 euro, andrebbe quindi elargita ai lavoratori domestici, secondo il testo da poco approvato dal Consiglio dei Ministri. Prima della bozza, la cifra ideata si aggirava tra i 400 ed i 600 euro, calcolabile con le ore previste dal contratto di lavoro, che avrebbe poi previsto un calo o azzeramento delle ore lavorative per le norme anti-Coronavirus. In una seconda fase, fino all’approvazione finale, il bonus invece è stato fissato a 500 euro per tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: cos’è, requisiti e come ottenerlo

Bonus colf e badanti, a chi spetta e come richiederlo

Requisiti da rispettare ed a chi spetta il Bonus 500 euro per colf e badanti:

Lo speciale bonus di 500 euro al mese per due mensilità, spetta a: Colf; Badanti; Ed ai lavoratori domestici in generale, che in data 23 febbraio 2020 abbiano in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore alle 10 ore settimanali.

Altre cose da sapere:

  1. Il bonus spetta ai lavoratori domestici se essi non risultano conviventi con il datore di lavoro.
  2. Il bonus 500 euro spetta per i mesi aprile e maggio 2020, per un totale di 1000 euro che verranno accreditati tutti insieme.
  3. Il bonus non spetta alle colf, a badanti e baby sitter che sono titolari di pensione, ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bonus vacanze: da 150 a 500 euro nel Decreto Rilancio, come funziona

Come fare la domanda per il bonus 500 euro:

Innanzitutto, da tenere a mente che tale bonus, sarà esente Irpef e non sarà cumulabile con il bonus di 600 euro riconosciuto dall’Inps.

Può invece richiederlo un soggetto che percepisce il Reddito di Cittadinanza, fino al raggiungimento complessivo, dell’importo di euro 600.

Allora cosa dovranno fare colf e badanti titolari di un contratto di lavoro per richiedere il bonus di 1000 euro complessivi ? Presentare apposita domanda all’Inps, che, ricordiamo, riconoscerà l’indennità in un’unica soluzione. È possibile fare domanda sia per via telematica, che tramite gli appositi Istituti di Patronato. Per le ultime disposizioni, si attende solo il comunicato ufficiale Inps, che succederà l’approvazione definitiva di questo ramo del Decreto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base