La profezia di Toninelli: “revocheremo concessione ad Autostrade” ora minaccia tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:38

Toninelli e tutto il Movimento 5 stelle avevano giurato che non avrebbero mai concesso ad Autostrade la gestione del nuovo ponte Morandi. Eppure…

I grillini proprio non ce la fanno a vincere contro la ‘casta’ da loro tanto odiata, combattuta almeno sin dalle primissime campagne elettorali nazional-populiste che poi li hanno portati a governare.

Oggi un nuovo smacco per i 5 Stelle: la concessione relativa al nuovo Ponte di Genova ad Autostrade, cioè a quei Benetton a cui avevano giurato per anni che la avrebbero tolta.

Il Pd ha vinto ancora, e forse anche Renzi, Toninelli diceva: “Il pd non faccia come Salvini, no concessioni a Benetton”. Ma le sue parole sono volate al vento. Segno che i 5 stelle non hanno più molto potere nell’esecutivo, nonostante il premier Conte.

Mentre circola in rete il video (qui sotto) in cui l’ex ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, giurava che le revoche le avrebbero tolte, ecco che lo stesso viene visto a Roma, dove attacca: “Qua ragazzi non c’è nessun tipo di bandiera.

Ci interessa di prendere decisioni giuste nell’interesse pubblico, che è di non permettere più a chi pensava solo al denaro e non alla sicurezza dei cittadini di gestire un bene di Stato.

“Chi non è d’accordo con questa linea ci dica perché – continua – Nessuno si permetta, neppure quel signore chiamato Matteo Salvini, di dare al M5s la responsabilità se ancora non abbiamo revocato. Il Parlamento è il luogo della regola”.

Sì, lo ha detto davvero. 

Concessione nuovo ponte Morandi ad Autostrade, i 5 stelle: “non possiamo accettarlo”

Dopo ore di silenzio, il M5s ha fatto sapere che “non possiamo accettarlo”. la concessione affidata nuovamente a Benettonper il nuovo ponte di Genova, è inaccettabile.

A meno di una revoca dell’ultima ora della concessione autostradale, il 29 luglio le chiavi del nuovo ponte progettato da Renzo Piano saranno affidate ancora ad Autostrade per l’Italia: lo ha chiarito Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Anche l’invisibile Vito Crimi si è fatto sentire su Twitter: “Il ponte di Genova non deve essere riconsegnato nelle mani dei Benetton. Non possiamo permetterlo. Questi irresponsabili devono ancora rendere conto di quanto è successo e non dovrebbero più gestire le autostrade italiane. Su questo il Movimento 5 stelle non arretra di un millimetro”.

Dunque, chi ha deciso per il sì ai Benetton?

LEGGI ANCHE -> Non vuole lasciare casa, lei gli getta il cane dal quarto piano

LEGGI ANCHE -> Clandestino le tira un sasso, Alice perde occhio: di chi è la colpa?