Musa Juwara, chi è il calciatore del Bologna? Età, storia, carriera

Conosciamo meglio il talento in forza ai rossoblù Musa Juwara, arrivato in Italia con un barcone del 2016. Età, altezza, storia e carriera del ragazzo gambiano

Musa Juwara
Fonte Instagram – @musajuwara

Un goal alle volte può cambiare la vita. È ciò che è successo a Musa Juwara attaccante del Bologna classe 2001, che grazie alla sua prodezza contro l’Inter a San Siro si è guadagnato gli onori delle cronache.

Un’attenzione mediatica che ha fatto venire alla luce la sua storia, contrassegnata da un passato arduo e con un futuro tutto da scrivere, che si si preannuncia di gran lunga più roseo. Andiamo a ripercorrere le tappe che l’hanno portato fino alla marcatura alla scala del calcio, uno dei teatri in cui si sono esibiti campioni che hanno fatto la storia di questo sport.

Musa Juwara età, storia, genitori, Ruoti

Nasce il 26 dicembre del 2001 a Tujereng piccolo villaggio del Gambia. Come tanti ragazzi della sua terra decide di intraprendere il viaggio della speranza per cambiare vita. Prima si trasferisce in Senegal con il fratello, poi il 10 giugno del 2016 arriva a Messina in Sicilia con un barcone, da solo, senza genitori e parenti, ad appena 15 anni.

Per questo viene prontamente trasferito in un centro di accoglienza in provincia di Potenza e poi adottato da una famiglia di Ruoti composta da Loredana Bruno e Vitantonio Summa. Inizia a giocare a calcio nella Virtus Avigliano (allenata proprio dal signor Summa), grazie alla quale è riuscito ad integrarsi e ad imparare l’italiano. Dopo alcune stagioni sorge il problema del tesseramento per minori stranieri non accompagnati, ma il Tribunale di Potenza accetta il ricorso e permette al ragazzo di proseguire la sua ascesa.

A prescindere dal pallone, voleva studiare. È questa l’unica richiesta esplicita fatta da Musa ai suoi genitori affidatari. Mai avrebbe immaginato di poter realmente sfondare nel mondo del calcio. 

Musa Juwara Bologna, Mihajovic

Musa Juwara
Fonte Instagram – @musajuwara

Nel novembre 2016 dopo qualche provino con Inter e Juventus, viene scelto dal Chievo Verona dove trascorre un anno e mezzo tra le file della Primavera, per poi passare in prestito al Torino. 

La retrocessione dei clivensi gli apre le porte del Bologna. Il direttore sportivo Walter Sabatini da buon talent scout, decide di investire su di lui e di portarlo all’ombra delle Due Torri. Viene aggregato alle giovanili, ma anche il tecnico rossoblù Sinisa Mihajolovic nota la sua bravura e inizia a convocarlo in prima quadra fino ad esordire nel match vinto dagli emiliani allo stadio Olimpico contro la Roma giocato il 7 febbraio 2020.

Musa Juwara goal Inter

Musa Juwara
Fonte Instagram – @musajuwara

Alla quinta apparizione arriva la gioia più grande, più profonda, che ricorderà per sempre a prescindere da come si evolverà la sua carriera. Il 5 luglio 2020 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, va a segno per la prima volta in Serie A realizzando la rete del momentaneo 1-1 con una splendida rasoiata di sinistro appena dentro l’area di rigore.

Insomma una bella storia di calcio e di vita. Juwara spera di coronarla tornando in Africa a fare visita alla sua famiglia di origine con cui ha mantenuto contatti nel corso degli anni.

Musa Juwara instagram

Al pari di tanti suoi coetanei, possiede un account instagram @musajuwara, dove è possibile ripercorrere la sua giovane carriera con foto e video (sono circa 110 i posts totali). Dopo il goal all’Inter il profilo ha avuto un’impennata ad oltre 21mila followers.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato24 si rinnova e torna online: le news di mercato

LEGGI ANCHE >>> Pelé, chi è l’ex stella del calcio? Età, Carriera e Vita Privata