Immigrato si cucina un gatto in strada, la Sardina: “lo capisco”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:43

La vicenda dell’immigrato della Costa d’Avorio che ha ucciso e poi cucinato un gatto per strada, a Campiglia Marittima. Arrivano le difese per lui.

“Si chiama spirito di sopravvivenza”. La Sardina Meryem Ghannam prova a difendere così l’immigrato che ieri, in mezzo alla strada, ha prima ucciso e poi cucinato un gatto.

La sardina la mette sulla questione fame: “sono vegetariana da 16 anni e non condivido il gesto – premette Ghannam – però lo capisco. Non mi scandalizzerei più di tanto. Questa emergenza ha gravato sulle entrate di molte famiglie.

Non mi meraviglio se una persona presa dalla fame e all’esasperazione cucinasse il primo animale che si trova davanti. Si chiama istinto di sopravvivenza. Se avesse avuto scelta, sicuramente sarebbe andato in un supermercato e avrebbe comprato del cibo salutare come ogni altra persona anziché rischiare di essere infetto da chissà quali malattie l’animale si porta addosso”.

Eppure, pare che i passanti che hanno assistito la macabra scena, abbiano notato che l’immigrato aveva a disposizione le sigarette e che magari avrebbe potuto abbandonare il vizio per comprarsi un panino anzichè macellare un gattino.

Per la sardina va “capito” e, pur da vegetariana, ne giustifica i motivi.

Immigrato si cucina un gatto in strada, le reazioni di Ceccardi e Salvini

Ora non si fa altro che discutere di quanto successo in Toscana, dove un uomo è stato pizzicato ad arrostire un micio in mezzo alla strada a Campiglia Marittima, in provincia di Livorno.

La vicenda ha spinto la politica a dire la sua, Susanna Ceccardi ambisce alla guida della regione rossa: “Ma come si può arrivare a tanta crudeltà? – dice – È questo il nuovo “stile di vita” che dovremmo seguire? È questo il sistema di “accoglienza” della Regione Toscana? Questa non è integrazione”.

L’immigrato è stato denunciato secondo l’articolo 544 bis del codice penale, che punisce chi uccide animali “per crudeltà o senza necessità”. Solo le indagini ci diranno se, come dice la sardina, l’immigrato non potesse fare altrimenti per riempire i morsi della fame.

Salvini: “Ci mancava questa, ma come si fa?

LEGGI ANCHE -> Africano gli prende a sassate il pappagallo, Enzo Salvi in lacrime

LEGGI ANCHE -> Bellanova contro Meloni: complice dei caporali E tu degli scafisti