Africano gli prende a sassate il pappagallo, Enzo Salvi in lacrime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:14

La violenza gratuita e inaudita di un immigrato del mali che ha preso a sassate il pappagallo di Enzo Salvi. Il comico piange e ringrazia chi gli è vicino.

Giocava a tirare sassi ad un pappagallo. Dopo il gatto ucciso e cucinato in strada, un altro episodio inaudito di violenza gratuita verso gli animali. E’ successo ad Ostia Antica, a Roma.

E ora sono ore di angoscia per Enzo Salvi e il suo pappagallo ‘Fly‘. Il comico stava facendo una passeggiata con l’animale per farlo volare.Il pennuto a un certo punto è sceso, appollaiandosi su un palo in un terreno in via di Piana Bella.

Improvvisamente gli sono stati tirati dei sassi. A scagliarli un 25enne del Mali, rintracciato poco dopo dai carabinieri e denunciato per maltrattamenti di animali. Fly è caduto a terra tramortito “da un’altezza di 7-8 metri”, racconta il comico su Facebook.

La corsa dal veterinario, con il pappagallo che ha superato la notte. “E’ un piccolo guerriero”, scrive Salvi. Fly non riesce ancora a stare sul posatoio, spiega ancora l’attore. “Mi auguro che col passare delle ore e la terapia possa migliorare”, aggiunge.

Pappagallo di Enzo Salvi preso a sassate, le lacrime del comico

“Non trovo le parole per descrivere il mio stato d’animo – rivela Enz o Salviall’Adnkronos -. Da ieri non dormo perché sto malissimo, assistere ad una lapidazione senza motivo è scioccante”.

Fly “si trova con una frattura al cranio, sta lottando tra la vita e la morte, e tutto a causa di una violenza inaudita verso un’anima innocente da parte di una persona che ora è a piede libero, e domani va a tirare i sassi a qualsiasi altra persona o animale”, dice ancora.

Poi un appello: “Vanno prese delle posizioni, non si può andare avanti così”. Per l’attore si è trattato di “una scena di una violenza da film di Tarantino, per fortuna il mio amico ha potuto scattare delle foto e immortalare” quello che stava succedendo.

Salvi ha assistito al lancio di pietre e ha visto il pappagallo cadere a terra. E quando ha urlato “Che fai???” il 25enne maliano “ha aggredito anche me prima di scappare”.

“Non riesco a trattanere le lacrime”, confessa per una “violenza inaudita e ingiustificata”. Ringrazia il veterinario per il “tempestivo intervento” e i carabinieri di Ostia Antica “immediatamente accorsi”.

Anche Matteo Salvini gli ha dedicato un post su Facebook: Forza Fly, forza Enzo 
P.s. Il delinquente che ha usato tanta crudeltà verso quella bestiola indifesa dovrebbe essere in galera, non a piede libero. È evidente che bisogna inasprire le pene per chi fa del male agli animali, per me è una priorità, la Lega c’è.

LEGGI ANCHE -> Vado a riposare ma non si risveglia più: Mattia trovato morto 

LEGGI ANCHE -> Salvini aggredito a Mondragone: centri sociali amici camorra