Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: cos’è, requisiti e come ottenerlo

Ecco un’altra novità del Decreto Rilancio, pensato in favore degli italiani, un bonus per mobili ed elettrodomestici con una detrazione del 50%

Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: cos'è ed a chi spetta
(Fonte foto: Getty Images)

Tra le righe della proposta di Decreto Rilancio 2020, atto a dare una possibilità di vita senza grosse difficoltà dopo il lockdown per Coronavirus ai cittadini italiani, anche la proposta: Bonus mobili ed elettrodomestici.

Con questo speciale bonus, chi ne usufruisce, può risparmiare fino al 50% sugli acquisti, per un massimo di spesa di 10.000 euro. Diverse le novità, il bonus è prorogato fino al 31 dicembre 2020. Il bonus mobili già esistente, avrebbe, secondo le stime, dato già lavoro a più di 10.000 persone nel settore, ed ora è prorogata fino al 31 dicembre dell’anno corrente, grazie alla Legge stabilità 2020. 

Da ricordare, che il bonus mobili spetta solo a chi ha iniziato lavori di ristrutturazione dal e non prima, il 1 gennaio 2018. L’inizio dei lavori deve essere certificato con Dia, Scia, Cil o Cila oppure da un’autocertificazione qualora si tratti di lavori di edilizia libera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bonus affitto 2020: cos’è, a quanto ammonta e requisiti generali

Bonus mobili ed elettrodomestici, a chi spetta

Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: cos'è ed a chi spetta
Elettrodomestici in un negozio (Fonte foto: Getty Images)

A chi spetterà quindi, la detrazione del 50% delle spese per mobili ed elettrodomestici ? 

I contribuenti che possono beneficiare del bonus saranno tutti coloro che sono assoggettati all’IRPEF o IRES, nei seguenti casi:

Proprietari immobili; Usufruttuari; Nuda Proprietà; Chi è in affitto; Comodato d’uso; Soci di cooperative; Imprenditori individuali, solo se l’immobile non è ad uso strumetale; Società semplici, in nome collettivo, in raccomandata semplice e soggetti equiparati, imprese familiari sempre se l’immobile non è ad uso strumentale.

Il bonus mobili ed elettrodomestici spetta anche al coniuge, parenti entro il III grado, ed affini entro il II grado.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Credito d’imposta 80% Fase 2: cos’è, come funziona e a chi spetta

Requisiti e condizioni per poter usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici 2020:

L’aggiornamento previsto dalla Legge di Bilancio, prevede cinque requisiti da dover possedere per poter far parte di chi usufruirà del bonus.

1. Il Bonus mobili sarà concesso solo a chi ha esguito lavori di ristrutturazione in campo edile rientranti tra quelli agevolabili dal bonus ristrutturazione.

2. Per poter beneficiare del bonus, i lavori di ristrutturazione dell’immobile devono essere iniziati a partire dal 2018 in poi.

3. Il Bonus elettrodomestici, spetta solo se l’acquisto che si è effettuato rientra in quello di elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ ed apparecchiature con etichetta energetica. (Non inferiore a classe A per i forni).

4. il Bonus mobili, è richiedibile dai contribuenti residenti in Italia o all’estero, purché essi siano assoggettati IRPEF, o da titolari di società con reddito sottoposto alla tassazione Ires.

5. La detrazione del 50% sui mobili spetta anche a chi potesse usufruire di un compromesso o contratto preliminare qualora regolarmente registrato.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo