Antonino Cannavacciuolo chef maschilista: “la cucina non è per le donne”

Antonino Cannavacciuolo, uno degli chef più noti in Italia, ha rivelato alcuni dettagli sulla sua vita privata e su quella lavorativa.

Antonino Cannavacciulo
Antonino Cannavacciulo (fonte da Instagram @antoninochef)

Il noto chef stellato Antonino Cannavacciuolo ha raccontato della sua vita lavorativa, a cui cerca di affiancare il ruolo di padre e quello di marito.

Una vita frenetica quella di Cannavacciuolo che grazie a Masterchef è riuscito ad ottenere una grande risonanza mediatica. Lo chef che oggi ha 45 anni, in Italia è una rockstar della cucina insieme a Barbieri e Cracco.

Da quando ha tredici anni, è entrato nel mondo culinario. Grazie alla cucina ha girato  tutto il mondo, per poi tornare in Italia e aprire i suoi ristoranti: uno è Villa Crespi sul Lago d’Orta, l’altro si trova a Novara.

Grazie alla gavetta Cannavacciulo possiede due stelle Michelin e tre forchette del Gambero Rosso, ma assicura: “è un lavoro molto competitivo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – ANTONINO CANNAVACCIUOLO, BIOGRAFIA DELLO CHEF STELLATO

Antonino Cannavacciuolo:”La cucina è maschilista, non è fatta per le donne”

Cannavacciuolo
Fonte: Instagram

Da quello che racconta, Cannavacciuolo è cresciuto in cucina sia perché proviene da un luogo in cui il cibo è al primo posto sia perché il padre faceva lo chef. I genitori non volevano che lui proseguisse questa strada, ma al cuore, come si sa, non si comanda.

Il padre e la madre erano contrari a causa del fatto che diventare chef è un’aspirazione davvero dura e difficile, perché la competiziona è alle stelle e perché se si vogliono ottenere dei bei traguardi bisogna dire addio a una vita normale. Infatti come conferma lo stesso Cannavacciulo, lui da quando è entrato in quel mondo non è mai riuscito a godersi in famiglia le festività comandate.

Tanto che aggiunge che gli manca non poter stare con moglie e figli in quei giorni, ma che è consapevole di dover ancora spingere sull’acceleratore per poi iniziare a fermarsi intorno ai 50 anni e vivere una vita più tranquilla.

Ma un’affermazione che ha fatto molto discutere è che lo chef ha dichiarato come il mondo della cucina non sia un posto adatto alle donne e che sia estremamente maschilista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – BRUNO BARBIERI SVELA LA SUA GRANDE PASSIONE

Cannavacciulo sostiene infatti che diventare uno chef bravo comporta alti livelli di stress, che una donna sopporta in modo diverso dagli uomini. Lui stesso dice di aver avuto delle donne in cucina, ma di non averne più perché non le vuole vedere soffrire.

Chissà che cosa ne pensano le sue omonime femminili che hanno raggiunto le sue stesse posizioni?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news