Attenzione Sim clonate: truffe ai danni di Tim, Wind Tre e Vodafone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25

Una nuova truffa del momento è quella di clonare le Sim telefoniche. Le compagnie Tim, Wind Tre e Vodafone sono quelle più soggette, tante le segnalazioni.

Sim telefonica
Sim telefonica (foto da gettyimages)

Tante le segnalazioni dei clienti che hanno fatto emergere una nuova truffa. A quanto pare la moda del momento è quella di clonare le carte telefoniche. Gli hacker utilizzano questo metodo per poi accedere ai conti bancari e postali degli utenti che spesso hanno associato il proprio cellulare.

Tutti i possessori di Tim, Vodafone e Wind Tre devono stare attenti. La truffa avviene soprattutto nei loro confronti. Per ora le altre compagnie sembrano salve dall’agguato, ma sempre tenere la guardia alta.

Sono davvero tantissime le segnalazioni degli utenti di queste Sim telefoniche che hanno sporto denuncia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – VODAFONE SPECIAL UNLIMITED A SOLI 5,99 EURO AL MESE: TUTTE LE INFO

Sim clonate, fate attenzione se avete come operatori telefonici Tim, Vodafone e Wind Tre

Cellulare
Cellulare (foto da gettyimages)

A quanto pare gli hacker hanno trovato un nuovo metodo semplice e veloce per clonare le carte telefoniche e in questo modo accedere ai conti bancari o postali degli utenti.

Pare che i malfattori prima puntino le loro vittime, scoprendo informazioni personali su queste (soprattutto dal punto di vista economico) ed infine attivano il piano attraverso attrezzature innovative. Il metodo è sempre lo stesso: gli hacker sporgono denuncia per lo smarrimento della scheda telefonica.

Così ricevono dei moduli da compilare da parte delle compagnie in cui inserire i dati personali della vittima in modo tale da ricevere la nuova sim nel luogo scelto.

Una volta ricevuta la nuova scheda telefonica, questi hanno la possibilità di compiere innumerevoli operazioni, come ad esempio richiedere delle nuove credenziali per accedere al conto corrente bancario o postale. A questo punto, liberi di agire, in meno di un secondo, hanno la possibilità di svuotare il conto della vittima.

I gestori telefonici stanno consigliando ai loro utenti di contattarli immediatamente nel caso in cui la propria scheda telefonica inizi a non funzionare. Ovviamente anche contattare la polizia postale è un ottimo modo per contrastare l’azione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – LA DIPENDENZA DA CELLULARE ESISTE? ECCO IL PARERE DEGLI ESPERTI

Purtroppo grazie all’avanzamento della tecnologia, gli hacker sono sempre più abilitati nell’effettuare operazioni e in questo modo a delinquere, ingannando le vittime con truffe sempre più astute.