Adriana Volpe, le parole su Giancarlo Magalli: “Lui non mi sopportava”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Adriana Volpe è la seconda ospite della puntata in replica di Verissimo, la sua intervista è avvenuta prima del suo ingresso al Grande Fratello Vip.

Adriana Volpe
foto facebook Adriana Volpe

Verissimo torna con una nuova puntata in replica condotta come sempre da Silvia Toffanin che al momento è in pausa a causa della sospensione per l’emergenza del Coronavirus.

Sono emozionata anche se agitata, è bello fare un’intervista qua perchè tu sei molto carina e il tuo pubblico è rispettoso” ammette la conduttrice e ex gieffina di Canale Cinque.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: MORANDI: “MIO FIGLIO NON LAVORA CON ME”

Adriana Volpe contro Magalli: “Non mi sopportava”

Avete inserito tutto, bello questo video, il mio paese è molto piccolo e oggi conta ottantadue abitanti, io ci passavo le vacanze, era il paese di mia nonna e di mia mamma. Ci ho portato mia figlia. Diventare mamma mi ha cambiato, vedo il mondo con occhi diversi e cerco di vederlo con i suoi perchè sono puri, mi vede poco in tv e quando facevo i Fatti Vostri lei non si accorgeva che lavoravo perchè conciliavo tutto anche riuscendo ad accompagnarla a scuola”.

“Adesso non sono in onda, tante cose sono cambiate, ma sono tranquilla e serena, quando hai tanti anni di carriera e lavorato bene crescendo accanto a persone speciali come Fabrizio Frizzi che mi ha insegnato tutto giorno dopo giorno. Quando puoi lavorare con queste persone capisci che hai una fortuna pazzesca e quindi sono convinta che quando hai una professione puoi andare avanti“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: BUGO, ECCO LA NUOVA MODA

Infine, la conduttrice parla anche di Giancarlo Magalli: “Ci sono stati momento in cui ho sofferto, nel 2017 quando il mio collega di lavoro ha rotto i rapporti e mi ha offeso e non solo in trasmissione ma anche suoi social in modo pesante. Noi abbiamo lavorato per quasi otto anni, io sono cresciuta con lui perchè lo vedevo in tv e pensavo fosse una persona meravigliosa con quale poter lavorare, ma in realtà non è stato cosi, non gli sono mai stata simpatica ma il rispetto è dovuto a tutti. Lui non mi sopportava, ogni anno era sempre peggio e poi le parole che ha scritto sul web sono inaccettabili. Quando ricevi una pallata di fango è difficile poi ripulirsi”.

“In tante sue interviste ha anche negato l’evidenza, il fatto di lavorare per tanti anni con la stesso gruppo dovrebbe essere un vanto, io mi pongo il problema di fermare una persona cosi. Frasi come queste feriscono e da una persona come lui che rappresenta la televisione non te le aspetti”.

Infine l’ex gieffina parla della Rai: “Quando ho sollevato il problema l’azienda considera te stessa il problema, ho ricevuto una lettera di richiamo e per me è stato un colpo al cuore. Dire quello che lui insinua in qualche modo tira dentro anche la Rai perchè fa capire che non sei la per meritocrazia. Io ho un ricordo meraviglioso perchè non si dimenticano vent’anni belli”.