Gianni Morandi confessa: “Mio figlio non vuole lavorare con me”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:07

Gianni Morandi primo ospite della puntata di Verissimo che va in onda con alcune interviste andate in onda nei mesi scorsi, con Silvia Toffanin.

Gianni Morandi
foto facebook Gianni Morandi

Silvia Toffanin torna con una nuova puntata di Verissimo che va in onda con una serie di interviste andate in onda nei mesi scorsi. I programma è al momento sospeso come tanti altri a causa dell‘emergenza del Coronavirus.

Primo ospite della puntata è il cantante molto amato e conosciuto dal grande pubblico che anche in studio lo accoglie con grande calore e affetto, provocando una forte emozione nell’artista.

Con il pubblico ci conosciamo da tanti anni, da più di cinquant’anni. Ormai con il passare degli anni mi commuove tanto, nel rivedere tutti questi ricordi sembra incredibile che ho fatto tutte queste cose. Mi commuovo perchè rivedo a tutti gli anni passati, con una canzone rivedi quell’incontro, penso ai momenti belli e quelli brutti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: CORONAVIRUS: ASSALTO AI SUPERMERCATI

Gianni Morandi emozione in diretta: “Mi figlio non vuole cantare con me”

Gianni Morandi è il primo ospite della puntata di Verissimo che va in onda con alcune interviste in replica delle settimane successive. “Ho avuto grandi entusiasmi, ho ricevuto molto affetto, le mie canzoni ormai le cantano tutti, mi hanno sempre sostenuto. Le persone, la famiglia, gli amici e chi mi è stato vicino nei momenti di felicità.”

Si  parla anche di famiglia: “Sono un padre felice con tutti loro, sono bravi ognuno a loro modo, sono stato fortunato con loro. Mio figlio Pietro canta ma il suo è un genere molto diverso dal mio, ha già i suoi seguaci, me lo dicono anche quando mi fermano per strade. Non mi fa mai sentire le sue cose e non vorrebbe nemmeno che parlassi di lui, perchè ha un suo percorso. Ho scoperto il suo primo video sui social, non mi ha mai detto nulla della sua passione, chi si immaginava una cosa del genere. Mi ha sorpreso e colpito visto che io non sapevo proprio nulla. Con la madre qualcosa dice, con me non vuole lavorare, vorrebbe collaborare con Fedez, Sferaebbasta e altri nomi che ho imparato a conoscere”

“Venivo da un periodo lungo in cui mi ero dedicato solo al lavoro dopo una storia importante, mi sono separato che avevo trentadue anni e poi ho conosciuto Anna e forse era il momento giusto, mi aiuta tanto, lei è molto allegra e molto forte come carattere”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHECOSTANZA CARACCIOLO VINCE LA PAURA

Mio padre e mia madre hanno sempre lavorato, mi incoraggiavano, a mia madre piaceva molto la musica e le piaceva molto Claudio Villa e dopo tanti anni io e lui ci siamo ritrovati rivali a Canzonissima e quando io ho vinto il Festival di Sanremo ero lo stesso giorno della morte di Villa e del compleanno di mia madre. Le date delle volte hanno delle coincidenze particolari”.