Europei di calcio 2020: ufficiale il rinvio di un anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49

Euro 2020 sarà ufficialmente Euro 2021. Si giocherà giocoforza in un anno dispari, ma tutto resterà invariato. Insomma, basta solo attendere un anno in più

Europei di calcio 2020: ufficiale il rinvio di un anno
La Coppa che spetterà ai Campioni (Fonte foto: Getty Images)

Euro 2020 non ci sarà, si attendeva solo l’ufficialità in un momento delicato come quello odierno, per l’emergenza Coronavirus. In realtà la competizione, la prima itinerante, non salterà, ma diventa Euro 2021.

La UEFA lo ha deciso oggi, dopo una lunga riunione. La comunicazione, tramite social ufficiali della società, su Twitter, dove si accoda anche la Nazionale Italiana che annuncia: “Emergenza Coronavirus. La UEFA posticipa Euro2020. L’Europeo, si giocherà nel 2021”.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, LOCALE STRACOLMO DI GENTE CHE BEVEVA: ATTIVITÀ CHIUSA

Europei 2020, la UEFA trova una soluzione

Europei di calcio 2020: ufficiale il rinvio di un anno
Euro 2020 (Fonte foto: Getty Images)

Un lungo comunicato della UEFA, ha seguito la riunione in video conferenza tra Eca, Leghe e Rappresentanti delle Nazioni. Euro 2020, il torneo di calcio atteso quattro anni, si giocherà nel 2021, come era logico che fosse, per l’emergenza Covid-19. Intanto, si cercano soluzioni anche per le edizioni 2019-20 di Champions League ed Europa League, che al momento dello stop, non avevano visto la conclusione di tutti gli Ottavi di Finale. L’idea, sarebbe quella di una Final Four.

Intanto, la decisione per gli Europei delle Nazionali è stata presa, si va verso il primissimo Europeo giocato in un anno dispari, nonché, come detto, itinerante, quindi il primo ospitato da più nazioni. La data d’inizio sarà l’11 giugno 2021, la finale un mese esatto dopo, 11 luglio 2021. I campioni in carica del Portogallo quindi, insieme all’asso Cristiano Ronaldo, dovranno attendere per provare la doppietta.

LEGGI ANCHE: LADY GAGA E LE DICHIARAZIONI CHOC SUL CORONAVIRUS: “HO PARLATO CON DIO”

Così, la UEFA sul proprio comunicato: “La salute di tutti coloro che sono coinvolti nel gioco e la necessità di evitare pressioni inutili sui servizi pubblici dei Paesi coinvolti nell’organizzazione delle partite sono la nostra priorità. Questa decisione consente di concludere tutte le competizioni nazionali, attualmente ferme a causa dell’emergenza del Covid-19. Tutte le competizioni Uefa e tutte le partite (comprese le amichevoli) per club e squadre nazionali, sia maschili che femminili, sono sospese fino a nuovo avviso. Le partite dei playoff dell’Europeoe le amichevoli, in programma a fine marzo, saranno giocate nella finestra internazionale di inizio giugno, con riserva di nuove modifiche”.