Messi, accuse shock dall’Argentina: “Ormai non è più un fenomeno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

La pesante critica a Messi è arrivata da Hugo Gatti. L’ex portiere della nazionale argentina non è mai stato benevolo nei confronti del talento del Barcellona

Lionel Messi
Lionel Messi con la maglia del Barcellona

Come si può avere qualcosa da ridire su Lionel Messi? Sei palloni d’oro (come nessun altro nella storia del calcio), sei scarpe d’oro e titoli di ogni genere ottenuti con la maglia del Barcellona a quanto pare non bastano a garantirgli un posto tra i mostri sacri di questo sport.

Alla base di queste critiche c’è il suo rendimento con la nazionale argentina. Anche in questo caso i numeri sono dalla sua parte con 70 reti in 138 presenze, ma la mancanza di successi con l’Albiceleste è macigno che sempre pende sul numero 10 blaugrana. In patria questa situazione viene vissuta decisamente male dal popolo, che ancora oggi inneggia a Diego Armando Maradona, ultimo grandissimo campione a portare l’Argentina sul tetto del mondo.

LEGGI ANCHE -> MESSI, IL PICCOLO THIAGO COME IL PADRE: MAGIE COL BARCA UNDER 8. VIDEO 

LEGGI ANCHE -> MESSI, CONSIGLI DI MERCATO PER IL BARCA: UN GIOCARTORE DELL’INTER LO HA CONQUISTATO 

Hugo Gatti: “Messi in campo cammina”

Messi, foto in aereo con il Pallone d'Oro e la bellissima Antonella
Lionel Messi con l’ultimo Pallone d’Oro (Getty Images)

A rincarare la dose ci ha pensato l’ex estremo difensore del Boca Junior Hugo Gatti, che non è mai stato un grande estimatore della “Pulce”. In passato aveva dichiarato che Messi è inferiore a Di Maria e non è nemmeno accostabile al Pibe de Oro. Ai microfoni della nota trasmissione spagnola “El Chiringuito”, ha affermato che l’asso argentino si è adagiato troppo nell’ultimo periodo e che ormai in campo cammina.

Dunque serve un cambio di passo per tornare ai fasti di un tempo quando era indiscutibilmente un fenomeno. A detta di Gatti la suddetta condizione è venuta a verificarsi per l’eccessiva importanza che gli viene data sia dai compagni di squadra che dagli addetti ai lavori. Per questo il talento di Rosario si crogiola troppo in campo e non rende come dovrebbe. Nell’ultimo periodo però anche l’allenatore dell’Eibar ha avuto un pensiero simile a riguardo e Messi lo ha ripagato con quattro reti segnate alla sua squadra.