Cinema: Frankenstein potrebbe ritornare a breve sul grande schermo

L’idea è di Jason Blum, reduce da un grande successo con The invisible man. Frankenstein potrebbe tornare a spaventare gli amanti dell’horror

Cinema: Frankenstein potrebbe ritornare a breve sul grande schermo
Fonte foto: (popolis.it)

Quando agli inizi dell’800, la scrittrice inglese, Mary Shelley, scrisse Frankenstein; or, the Modern Prometheu, di certo non immaginava quanto il suo romanzo gotico-horror, avesse potuto continuare nei secoli ad avere successo, grazie a rappresentazioni cinematografiche.

Frankenstein, è infatti da sempre una delle creature che maggiormente hanno ispirato registi e produttori, con il terrificante mostro e la malsana idea del dottor Victor, che già da soli spaventerebbero anche i più avvezzi al cinema d’orrore, dei giorni nostri. Da qui, l’idea di Jason Blum di far nascere un nuovo film, proprio sulla creatura di Victor Frankenstein. Secondo il produttore cinematografico statunitense, qualcosa si starebbe già muovendo, per riportare Frankenstein, sui grandi schermi.

LEGGI ANCHE: FIAT 500: RIVELATO IL FUTURISTICO MODELLO ELETTRICO

LEGGI ANCHE: TWITTER LANCIA LE STORIES: I “FLEET” SI AUTOELIMINANO DOPO 24 ORE

Jason Blum, l’ultima idea è far rinascere Frankenstein

Cinema: Frankenstein potrebbe ritornare a breve sul grande schermo
Una riedizione moderna del romanzo (Fonte foto: barnesandnoble.com)

Il produttore americano, Jason Blum, ha ottenuto tra l’altro da poco, un grandissimo successo con The Invisible Man, pellicola per la quale sono stati spesi sette milioni per la produzione, e che ne ha incassati ben sessanta. Ed è proprio in una delle interviste dove gli si chiedeva della recente riuscita, che il classe ’69 ha espresso il suo desiderio di riportare al cinema, Frankenstein e di averne già parlato alla casa di produzione di horror, Blumhouse.

“Mi piacerebbe produrre un Frankenstein”, – ha detto Blum – “Ho già detto ai registi di pensarci. Non so se qualcuno lo stia facendo, non ne so nulla, ma mi piacerebbe provarci, sto aspettando una grande idea. Come è capitato con The Invisible Man le idee migliori sembrano sempre essere un ‘Mio Dio, era ovvio, perché non ci avevo pensato prima?’. Se riuscissimo ad inventarci qualcosa di interessante su Frankenstein, mi piacerebbe realizzarlo”. 

Sarebbe, nel caso, sicuramente un horror molto spaventoso, ma non il primo e forse nemmeno l’ultimo ispirato al romanzo uscito nel 1818. Dopo il primo cortometraggio del 1910, la prima edizione cinematografica che risale al 1931. A seguire, tanti riadattamenti: tra i più recenti, Frankenstein di Mary Shelley del 1994.