Coronavirus: scuole chiuse in tutta Italia. La decisione del Governo

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La temuta decisione è arrivata. Il governo ha stabilito la chiusura di tutte le scuole e gli atenei da domani 5 marzo fino a metà marzo per gli effetti del coronavirus.

Coronavirus: scuole chiuse in tutta Italia. La decisione del Governo
Fonte foto: (ilmessaggero.it)

E’ quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi. Una decisione drastica. L’annuncio ufficiale arriverà dopo l’ultimo via libera del comitato scientifico. Ovviamente il tema è il rallentamento del contagio anche al Sud del Paese per rafforzare le terapie intensive aumentando i posti.

L’emergenza, potrebbe iniziare a diventare meno seria, tra almeno trenta giorni, nel frattempo, gli italiani, faranno bene ad adattarsi per restare quanto più lontano possibile dal contagio. Evitare quanto più possibile i luoghi affollati, ma anche semplici strette di mano ed effusioni varie, se necessario. Anche gli stadi probabilmente resteranno vuoti per qualche gara, onde evitare uno slittamento ancor più lungo delle gare, per quanto riguarda il calcio, ma decisioni definitive in merito verranno prese nei prossimi giorni. Intanto, Juventus-Milan e Napoli-Inter di Coppa Italia, sono entrambe rinviate. Lo scopo del Governo, è per adesso, l’aumento del 50% dei posti nelle terapie intensive, prese d’assalto in questa fase di Coronavirus. Intanto, per quel che concerne lo sforamento del deficit, le opposizioni non sarebbero affatto contente dall’incontro. Venerdì in Parlamento, si discuterà della richiesta.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, BURIONI: “ECCO QUANDO POTREMO ABBASSARE LA GUARDIA”

LEGGI ANCHE: IL CORONAVIRUS BLOCCA AMADEUS: LA DRASTICA DECISIONE IN CASA RAI

Coronavirus, da valutare anche gli aspetti economici

Coronavirus: scuole chiuse in tutta Italia. La decisione del Governo
Fonte foto: (corriere.it)

Il problema è che all’incontro di stamani, si è parlato di misure restrittive, ma la parte economica, sarebbe stata inspiegabilmente accantonata, ma anche questa, preoccupa il Paese e non poco. Si è sfogata così, a tal proposito, la capogruppo al Senato di Forza Italia, Anna Maria Bernini: “Ci aspettavamo di parlare di misure ed invece ci hanno detto solo che ci saranno misure di contenimento sanitario. Ora, aspettiamo il tavolo per parlare di quelle economiche. Il Governo deve aprire tavoli, invece stasera non è stato affrontato il tema economico. Il Governo” – Conclude – “Non è ancora pronto al confronto”. Fiducioso invece il capogruppo al Senato del PD, Andrea Marcucci: Abbiamo parlato di interventi sanitari. Domani aspettiamo un dpcm che ci dirà quali provvedimenti il governo vuol prendere. Le misure economiche saranno oggetto di una successiva riunione. Le opposizioni hanno avuto un atteggiamento collaborativo”.