Il coronavirus blocca Amadeus: la drastica decisone in casa Rai

La paura del virus è ormai dilagata in Italia. Un problematica seria che si è presentata anche in casa Rai e che colpisce alcune trasmissioni

Amadeus
Il coronavirus rischia di bloccare Amadeus (foto Instagram)

Uno dei programmi più seguiti nella fascia preserale di Rai1, rischia di essere sospeso a causa della paura da coronavirus. Stiamo parlano de I soliti Ignoti, condotto da Amadeus, molto seguito dal pubblico televisivo e che sfiora spesso il piccolo degli ascolti.

Nel corso delle ultime ore però, ecco arrivare la notizia che nessuno avrebbe voluto leggere: I Soliti Ignoti potrebbe essere sospeso a causa della paura del contagio da coronavirus

In Lombardia, una delle regioni più colpite dal contagio, è stato imposto il decreto di chiusura di numerose attività proprio per evitare posti di aggregazione e allo stesso modo è stato deciso di mandare in onda programmi televisivi senza pubblico.

Una problematica che si è presentata anche in casa Rai 1 quando il direttore Stefano Coletta ha dichiarato che per la paura dilagante, non si riescono più a trovare “ignoti” del Nord da portare nel programma, anche a causa dei blocchi imposti. E anche dal Sud arrivavano cancellazioni per paura di spostarsi con treni o aerei. “In questo modo” afferma Coletta “diventava impossibile pianificare le puntate, trovare delle storie curiose, scrivere la scaletta delle registrazioni”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – BARBARA D’URSO – CORONAVIRUS: L’IMPROVVISA NOTIZIA LE SPEGNE IL SORRISO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – CORONAVIRUS: CAMBIA IL MODO DI SALUTARSI. LE NUOVE MISURE DI SICUREZZA

La decisione del direttore Coletta

Amadeus
Amadeus conduce I Soliti Ignoti (foto tv.fanpage)

In questa situazione di grave incertezza per il programma ecco che arriva la decisione del direttore Stefano Coletta: “Fermare il programma non avrebbe significato solo lasciare un buco importante nel palinsesto, in un momento della giornata particolarmente ambito dagli investitori. Sarebbe stato drammatico il messaggio che sarebbe arrivato a casa, quello di un Paese completamente in ginocchio e costretto a cassare addirittura i programmi televisivi. I soliti ignoti ha un bacino di utenza medio di circa 6 milioni di persone, troppe da lasciare orfane all’improvviso”.

La decisione è stata presa sia per cercare di salvare la programmazione annuale, ma anche per non aumentare la paura in cui in questi giorni stanno vivendo tutti gli italiani.