WhatsApp, cresce l’attesa per questa utilissima novità: fase di test

Si continua a parlare degli aggiornamenti inerenti a WhatsApp, la popolare chat di messaggistica online: c’è attesa per questa novità che sarebbe in test

WhatsApp, cresce l'attesa per questa utilissima novità: fase di test
WhatsApp (fonte foto: Pixabay)

Si torna a parlare, come spesso sta accadendo in questi giorni, delle novità e degli aggiornamenti che interessano WhatsApp, la popolare e nota chat di messaggistica online utilizzata da tantissimi utenti nel mondo.

Dopo le voci di un presunto aggiornamento che scontenterebbe parecchi utenti e in cui pare sia coinvolto Facebook, WAbetaInfo spiega che sarebbe allo studio e in fase di test una nuova funzione chiamata “Protect Backup”.

Tale funzione, come lo stesso nome suggerisce, sarebbe inerente ad una maggior sicurezza collegata al backup delle chat, che viene fatto attraverso Google Drive.

Stando a quanto si apprende, si sarebbe ancora nella fase dei test, e infatti pare che tale funzione sia disponibile solo sulla versione alpha dell’app di messaggistica.

Ad oggi, le notizie in merito a questo aggiornamento sono ancora poche e solo nei prossimi tempi, probabilmente, se ne saprà di più.

LEGGI ANCHE –> WHATSAPP: A RISCHIO LA SICUREZZA DEI GRUPPI. ECCO PERCHÈ

LEGGI ANCHE –> WHATSAPP, LE CHAT OCCUPANO SPAZIO: TRE TRUCCHI PER LIBERARE LA MEMORIA

WHATSAPP, “PROTECT BACKUP” E LA PROTEZIONE DEI CONTENUTI: IN COSA CONSISTEREBBE

WhatsApp, cresce l'attesa per questa utilissima novità: fase di test
Smartphone (fonte foto: Pixabay)

Stando a quanto riportato da WeBetaInfo, dunque, un importante aggiornamento relativo alla popolare chat di messaggistica online WhatsApp sarebbe in fase di test e riguarderebbe nello specifico il backup delle chat che avviene attraverso Google Drive.

Protect Backup“, infatti, consentirebbe mediante una password di sicurezza alfanumerica, una maggior protezione del salvataggio delle chat e dei contenuti.

Nel caso in cui qualcuno avesse brutte intenzioni e vorrebbe metterle mani sui vostri contenuti, non potrebbe accedervi a meno di non conoscere la chiave di sicurezza inserita come password.

Tale opzione, qualora dovesse arrivare, lo farà nella sezione “backup delle chat“.

Al momento, tuttavia, il condizionale è d’obbligo e infatti non si conoscono i tempi di un’eventuale distribuzione, al pubblico e all’utenza, dell’opzione.

Probabilmente, qualora la funzione dovesse entrare nella fase beta e superare il primo periodo di sperimentazione, a quel punto se ne saprà di più. Il tutto potrebbe avvenire nei prossimi mesi.

Gestione cookie