Boy scouts USA a rischio fallimento: colpa degli abusi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Fondata nel 1910, l’organizzazione potrebbe dover chiudere i battenti, per coprire le spese dovute alle accuse di molestie

Boy scouts USA a rischio fallimento: colpa degli abusi
La statua dei Boy scouts in Texas (Fonte foto: open.online)

I Boy scouts of America, hanno già formalmente fatto richiesta di bancarotta. ‘Colpa’ delle tantissime denunce a sfondo sessuale ricevute.

L’organizzazione, starebbe decidendo di istituire un fondo per risarcire le vittime, almeno 12.000 dal 1944 ad oggi. Questo, comporterebbe spese quasi insostenibili.

LEGGI ANCHE: TRUFFE ONLINE, COSì VI SOTTRAGGONO DENARO: ECCO COME PROTEGGERE IL CONTO

LEGGI ANCHE: DALL’AUSTRALIA ARRIVANO I PRIMI PANNELLI SOLARI STAMPABILI A CASA

Accuse di molestie, i Boy scout of America potrebbero fallire a breve

Boy scouts USA a rischio fallimento: colpa degli abusi
Scouts americani (Fonte foto: cnn.com)

Secondo una stima dell’avvocato delle vittime, Jeff Anderson, sarebbero più di 12.000 i membri dell’organizzazione, Boy scouts of America, che hanno denunciato abusi dal 1944 ad oggi. Purtroppo, questo inaccettabile fenomeno, continua ad esistere anche dall’altra parte del mondo e quasi non fa più notizia, visti i tantissimi casi, come quello della studentessa napoletana che ha denunciato abusi e minacce da un suo docente universitario.

Anche questi ragazzi, tantissimi tra più giovani e vecchi componenti dell’organizzazione, hanno trovato il coraggio di parlare ed ora che si pensa ad un risarcimento, le cose non si mettono per niente bene, in termini economici, per l’organizzazione stessa. Stando alle ultime notizie raccolte dal Los Angeles Times, dal documento depositato presso il tribunale federale fallimentare dello stato del Delaware, il buco lasciato nelle finanze dei Bsa, si aggirerebbe tra i 100 ed i 500 milioni di dollari. 

Intanto, Roger Mosby, attuale amministratore delegato dell’organizzazione, ha commentato con rammarico, il ciclone che si sta abbattendo sugli scouts, dicendo: “La Bsa si preoccupa profondamente di tutte le vittime di abusi e si scusa sinceramente con tutti coloro che sono stati danneggiati durante il loro periodo con noi”. Purtroppo non basteranno le scuse, oltre al danno economico, l’ente è anche accusato di non aver mai sdradicato negli anni, questo pericoloso e spiacevole fenomeno, non proteggendo quindi i minori, durante tutti questi 110 anni di storia. Così, la società che vanta 2,2 milioni di partecipanti tra i 5 ed i 21 anni e numerosi nomi illustri nel suo passato, potrebbe a breve salutare per sempre.