Whatsapp, la truffa che ruba l’account: come sventarla in poche mosse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02

Account Whatsapp a forte rischio a causa di una truffa piuttosto in auge in quest’ultimo periodo. Ecco come funziona e cosa bisogna fare per non farsi raggirare

Whatsapp
Il logo dell’app di Whatsapp (Fonte: Pixabay)

Le truffe sono sempre dietro l’angolo e qualora riguardano uno strumento tanto utile quanto personale come Whatsapp l’allarme scatta in automatico. Nell’ultimo periodo pare proprio che gli hacker si divertano ad appropriarsi degli account degli altri e lo fanno con una tecnica decisamente semplice. Prima studiano la “preda”, poi fingendosi amici inducono a fare un’azione deleteria per sottrarci il profilo desiderato.

Come avviene tecnicamente? Viene recapitato un SMS di richiesta d’aiuto a cui si deve rispondere scrivendo un codice fornito in un messaggio successivo. Apparentemente sembra che venga inviato direttamente dall’applicazione di messaggistica istantanea e contiene il codice a sei cifre inserito in fase di registrazione. Inviandolo al truffatore si consegna di fatto la chiave d’accesso al’account di whataspp e di fatto si perde la titolarità.

LEGGI ANCHE -> WHATSAPP SI RIFà IL LOOK: I NUOVI SFONDI DELLE CHAT 

LEGGI ANCHE -> WHATSAPP: ECCO COME SCOPRIRE CHI GUARDA IL TUO PROFILO 

Whatsapp, il metodo per recuperare il proprio account

Whatsapp truffa
whatsapp smartphone (fonte foto: Pixabay)

Fortunatamente così come lo si perde, lo si può recuperare altrettanto facilmente. Basta andare sulla app, inserire il proprio numero di telefono e dopo poco si riceve il numero a sei cifre attraverso un sms. Una volta inserito si diventa nuovamente padroni del proprio profilo, ma è bene utilizzare un ulteriore strumento di salvaguardia. Nella fattispecie si tratta dell’autenticazione a due fattori, grazie a cui sarà generato un altro codice che solo il legittimo proprietario conoscerà.

Sia whatsapp che la polizia postale hanno diffuso una serie di informative volte a mettere in guardia le persone circa questa truffa, che dopo un periodo di stallo è tornata purtroppo a far capolino. Emblematico in tal senso è il messaggio pubblicato dall’applicazione sul proprio sito ufficiale: “Non condividere il codice di verifica via SMS con nessuno, nemmeno con amici o familiari”. Una frase che dovrebbe mettere in guardia tutti, ma si sa, chi sta dietro a questo genere di situazioni fa leva sulla sensibilità delle persone.