Whatsapp: ecco come scoprire chi guarda il tuo profilo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:10

Quante volte avresti voluto sapere chi visita il tuo profilo WhatsApp? Ecco cosa fare per scoprire chi ti cerca sulla più celebre app di messaggistica.

Whatsapp
Whatsapp servizio di messaggistica (Fonte: Pixabay)

WhatsApp ha certamente rivoluzionato il nostro modo di comunicare, permettendoci di arrivare ad una moltitudine di persone in maniera molto più rapida e incisiva rispetto alle e-mail o agli sms.

Grazie a questo servizio, possiamo infatti aprire chat singole con le persone che ci stanno più a cuore e chat di gruppo per gestire comunicazioni con più persone, e possiamo farlo sia utilizzando il testo, sia usando i sempre più diffusi messaggi vocali.

Tra le mille possibilità che Whatsapp offre, c’è anche quella di sapere chi si reca sul nostro profilo. Scopriamo alcuni trucchi per scoprire chi manifesta interesse nei nostri confronti.

Nel caso in cui tu sia interessato a scoprire se una persona con cui hai conversazioni abbastanza regolari sta accedendo al tuo profilo, puoi tenere d’occhio la comparsa della scritta “Sta scrivendo” che però avverrà solo nel momento in cui questa persona comincerà a scriverti qualcosa. In tutti gli altri casi devi utilizzare altri metodi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – WHATSAPP È VERAMENTE SICURO? ALCUNI INDIZI DICONO DI NO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – WHATSAPP PAY, CON QUESTA NOVITÀ CAMBIA TUTTO: RIVOLUZIONE PER GLI UTENTI

TUTTI I TRUCCHI PER SCOPRIRE CHI TI GUARDA

WhatsApp Pay, con questa novità cambia tutto: rivoluzione per gli utenti
Uomo con cellulare, Fonte foto: Pixabay

Una funzione che ti permette di soddisfare la tua curiosità è quella delle storie. Così come avviene su Instagram e Facebook, che appartengono agli stessi proprietari di WhatsApp, anche per l’app di messaggistica si può fare lo stesso.

Questo sistema su Whatsapp si chiama Stato e non storie. Si tratta comunque di immagini e brevi filmati, personalizzabili con emoticon, etichette, sticker e filtri vari, visualizzabili nell’arco delle 24 ore, al termine del quale scompaiono automaticamente. L’artefice del proprio stato può conoscere in ogni istante l’elenco delle persone che l’hanno visualizzato, in modo da farsi un’idea abbastanza precisa di chi manifesta interesse verso i suoi contenuti.

Se desideri creare uno stato di testo, su cui eventualmente puoi lavorare con Emoji o colori, tocca il tasto a forma di matita. Se invece preferisci condividere una foto o un video, tocca il simbolo della fotocamera o la scritta Il mio stato.

Una volta terminata la creazione del tuo Stato, potrai cominciare a vedere dopo pochissimo tempo, chi ha visualizzato il tuo video/foto/link. Non solo, potrai vedere anche l’orario preciso in cui l’ha fatto. Per farlo, devi recarti nuovamente nella schermata Stato di WhatsApp, digitare sulla scritta “Il mio stato” e infine fare tap sul simbolo a forma di occhio che comparirà nella schermata successiva.

Attraverso la condivisione di numerosi contenuti e un controllo costante di chi li visualizza, potrai quindi farti un’idea abbastanza accurata di chi dimostra o non dimostra interesse nei tuoi confronti.

Tieni però presente che alcuni potrebbero decidere di dare soltanto una sbirciata all’anteprima del tuo Stato, senza aprirlo, in modo da non farti scoprire le loro mosse. In questo caso, non avrai nessuna possibilità di scoprire il loro interesse per te.

Inoltre, se nessuno controlla i tuoi stati su WhatsApp, potrebbe esserci un problema relativo alla tua privacy su questa app di messaggistica. Quindi prima di disperare…fai i dovuti controlli sulle tue impostazioni!