Tè, se lo bevi così vivrai più a lungo: ce lo spiega uno studio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:10

Di gusti e tipi diversi, il tè è una bevanda consumata tanto dagli italiani, non solo buona ma che può allungarti la vita, secondo uno studio recente: ecco di cosa si tratta

Tè, quanto berne per vivere più a lungo: ce lo spiega uno studio
Tè (fonte foto: Pixabay)

Che sia per riscaldarsi, per rilassarsi, per abitudine o per il gusto e il sapore, bere tra gli italiani è un’azione diffusa: uno studio recente spiega che farlo con costanza, pur con moderazione e senza esagerare, può portare grandi benefici all’organismo, finanche allungarti la vita.

Dello studio in questione si è occupato l’European Journal of Preventive Cardiology, realizzato dall’Accadeima cinese di scienze mediche, e pare che dai dati sia emerso quanto bere sia una pratica che generi vero benessere nella donna e nell’uomo.

Dal monitoraggio dello stato di salute di 100mila persone come campione, si è evinto un dato: chi beve tè, riceve la prognosi della malattia cardiovascolare arteriosclerotica circa 1,41 anni più tardi degli altri.

In generale invece, potendo contare su uno stato di salute migliore e minor problemi fisici, la differenza della vita media tra chi non consuma o lo fa raramente tè, e chi lo fa con costanza, è di 1,26 anni in più.

LEGGI ANCHE –> VIVERE A LUNGO ELIMINANDO QUESTE 5 ABITUDINI. INCREDIBILE

Bere tè per vivere più a lungo: qual è quello migliore?

Tè, quanto berne per vivere più a lungo: ce lo spiega uno studio
Tè (fonte foto: Pixabay)

Stando dunque a quanto emerge dallo studio sopracitato, consumare con costanza il , pur se con moderazione, può anzitutto migliorare la qualità di vita delle persone e, in virtù delle proprietà benefiche contenute, allungarla.

Analizzando le persone campione della ricerca, i soggetti che hanno spiegato di consumare con regolarità il tè, hanno visto calare del 56% i rischi di malattie cardiache e ictus.

Ma qual è quello migliore? Stando alle studio, il verde porterebbe ad una diminuzione del 25% delle malattie cardiache, ictus e ulteriori cause di morte, se paragonato ad altri tipi. La motivazione starebbe nelle presenza di polifenoli.

LEGGI ANCHE –> LATTE DI MANDORLA, BENEFICI E PROPRIETÀ: IDEALE PER CHI VUOLE RESTARE IN FORMA

In qualsiasi caso, esagerare è al contrario decisamente sconsigliato, poiché potrebbero esserci conseguenze in merito alle condizioni di salute. La quantità consigliata infatti è pari a 3 volte a settimana. Tuttavia, i consigli descritti sono assolutamente da approfondire con esperti e quindi con il proprio medico a cui vanno fatte tutte le dovute domande.