Reddito di cittadinanza: la tabella degli importi 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:29

Per chi è disoccupato, inoccupato o per chi ha un reddito sotto i 780 euro, ecco gli importi esatti che riceverà nel 2020.

REDDITO CITTADINANZA
Reddito di cittadinanza: la tabella degli importi 2020

Come si sa, il reddito di cittadinanza è una misura pensata e voluta dal Movimento Cinque Stelle e attuata con la precedente Manovra Finanziaria. Oggi 27 gennaio è la data di ricarica della Rdc per chi ha presentato tutti i documenti necessari nei tempi previsti.

La nuova Legge di Bilancio ha riconfermato anche per il 2020 questo aiuto economico, stabilendo i nuovi importi che riportiamo in Tabella:

1 adulto: 500 € + 280 € contributo affitto = 780 €

2 adulti : 700 € + 280 € contributo affitto = 980 €

3 adulti : 900 € + 280 € contributo affitto = 1180 €

4 adulti : 1050 € + 280 € contributo affitto = 1330 €

1 adulto + 1 figlio minore : 600 € + 280 € contributo affitto = 880 €

1 adulto + 2 figli minori : 700 € + 280 € contributo affitto = 980 €

1 adulto + 3 figli minori : 800 € + 280 € contributo affitto = 1080 €

2 adulti + 1 figlio minore : 800 € + 280 € contributo affitto = 1080 €

2 adulti + 2 figli minori : 900 € + 280 € contributo affitto = 1180 €

2 adulti + 3 figli minori : 1000 € + 280 € contributo affitto = 1280 €

3 adulti + 1 figlio minore :1000 € + 280 € contributo affitto = 1280 €

3 adulti + 2 figli minori : 1050 € + 280 € contributo affitto = 1330 €

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – REDDITO DI CITTADINANZA: SECONDO STEP, INIZIA L’OBBLIGO DI LAVORARE PER I COMUNI

Sul sito dell’Inps è inoltre possibile trovare un simulatore Rdc e Pdc per verificate il possesso dei requisiti.

I REQUISITI PER RICHIEDERE IL REDDITO DI CITTADINANZA

reddito di cittadinanza
Reddito di cittadinanza (foto web)

Se possiedi i seguenti requisiti potrai anche tu richiedere questo aiuto economico:

– sei un cittadino italiano, europeo o soggiornante di lungo periodo;
– risiedi in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa;
– hai compiuto 18 anni;
– sei disoccupato o inoccupato;
– hai un ISEE inferiore a 9.360 euro l’anno;
– possiedi un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino ai 30.000 euro annui;
– il tuo patrimonio finanziario (mobiliare) non supera 6.000 euro. Questo limite viene accresciuto di 2.000 euro per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro, incrementabile di ulteriori 1.000 euro per ogni figlio successivo al secondo. Nel caso di famiglie con persone disabili i valori massimi previsti vengono incrementati di 5.000 euro per ogni componente con disabilità media e di 7.500 euro per ogni componente con disabilità grave o non autosufficiente. Per i pensionati che vivono al di sotto della soglia di povertà e che intendono beneficiare della Pensione di cittadinanza, invece, il limite di 6.000 euro per il patrimonio finanziario è esteso ad 8.000 euro per le coppie;
– il tuo reddito familiare è inferiore ad una soglia di 6.000  euro l’anno, incrementata a 7.560 euro per la PdC e a 9.360 euro per i nuclei familiari che risiedano in abitazione in locazione;

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – REDDITO DI CITTADINANZA: COSA OCCORRE SAPERE PER IL 2020

– tu e gli altri membri del tuo nucleo familiare (se non vivi da solo) non siete intestatari e non avete piena disponibilità di autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi precedenti la richiesta del RdC, ovvero di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 ccimmatricolati la prima nei 2 anni antecedenti alla stessa, esclusi i mezzi per i quali è prevista un’agevolazione fiscale a favore delle persone disabili;
– tu e gli altri membri del tuo nucleo familiare non siete intestatari e non avete piena disponibilità di navi e imbarcazioni da diporto;
– non sei sottoposto a misura cautelare personale, anche adottata a seguito di convalida dell’arresto o del fermo, e non hai subito condanne definitive, nei dieci anni precedenti la richiesta di RdC.