Zenzero: le proprietà dimagranti che non avresti mai pensato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:02

Quali sono le proprietà antiossidanti e depurative dello zenzero ? Scopriamo anche se è vero che fa dimagrire e come usarlo

Benessere: zenzero, ecco le proprietà di questo alimento
Tisana con zenzero (Fonte foto: greenme.it)

Lo zenzero, si sa, ha tantissime proprietà importanti da prendere in considerazione. Forse però, non le conosciamo tutte, e ci siamo spesso chiesti se è vero che fa anche dimagrire.

Proviamo a fare chiarezza allora, e cerchiamo anche il modo di utilizzare questo ingrediente da unire anche al limone, in tè caldi, o anche limonate, dove aggiungere zenzero in piccole quantità. C’è anche da tenere in considerazione che si può essere allergici a questo ingrediente, quindi attenzione.

Leggi anche: Borse sotto gli occhi: ecco i rimedi e le possibili cause

Zenzero: proprietà dietetiche ed antiossidanti, ma non solo

Benessere: zenzero, ecco le proprietà di questo alimento
Fonte foto: tisanezenzero.it

Quali sono le proprietà dello zenzero che forse non conoscevamo ? Questo alimento, usato dall’uomo sin dal VI secolo, con forti proprietà terapeutiche, contiene innanzitutto, un rizoma ricco di Vitamina B6, oltre a calcio, ferro, fosforo e potassio, oltre a contenere alcuni oli essenziali. Tra le più importanti proprietà dello zenzero, troviamo quelle antiossidanti, antiffiammatorie, anticoagulanti, ipocolesterolemizzanti, antiemetiche e anti-nausea. Secondo alcuni studi, addirittura ne possiede anche alcune antitumorali.

Intanto, potrebbero interessarvi anche i fiori classificati come commestibili e le ricette da poter adottare.

Tornando allo zenzero, abbiamo spesso sentito dire che ha anche proprietà dimagranti. Sì, non è del tutto falso, ma attenzione a quello che c’è da sapere. Lo zenzero è da tenere in considerazione come coadiuvante da inserire nelle diete dimagranti. Secondo alcuni studi infatti, questo alimento può aiutare la sensazione di sazietà se consumato, come ad esempio all’interno di bevande. Sui campioni studiati, il risultato sarebbe stato quello di un bisogno minore di consumo di cibo, e quindi un conseguente minor apporto calorico.

Leggi anche: Plastica vietata in Thailandia, ecco cosa si sono inventati – FOTO

In che modo va consumato: lo zenzero, appena raccolto, viene lavato ed asciugato, per un consumo a breve termine. Se invece fosse destinato a lavorazioni successive, viene lasciato al sole per almeno 30 giorni, poi, ridotto in polvere. Per quanto riguarda l’acquisto, è possibile trovarlo anche in farmacia o erboristeria, sotto forma di tinture, estratti, capsule o compresse.