Stress: le cellule femminili più forti di quelle maschili, uno studio lo conferma

Uno studio scientifico ha comprovato la maggior resistenza allo stress delle cellule femminili. Sorprendente la reazione di quelle maschiliStress uomo donna (1)

Maschi contro Femmine rimanda al titolo di un film del 2010 di Fausto Brizzi. Ma non solo. Perchè dalla nascita i bambini sono divise dalle femminucce per una serie di caratteristiche, che man mano nella crescita divengono sempre più accentuate. Si tratta di organismi completamente diversi, non solo esteticamente, ma soprattutto internamente, per la loro composizione genetica.

A tal proposito, un’ulteriore differenziazione e, soprattutto, un altro passo in avanti, fa capo alla Medicina di Genere. Ovvero,perviene da quella branca della medicina che studia sia la struttura ma anche il comportamento dei geni maschili e dei geni femminili e ne identifica le analogie, o al contrario, le divergenze.

Leggi anche -> Quando l’aglio migliora la pelle e favorisce la crescita dei tuoi capelli

Stress, i risultati del lavoro di ricerca sulle cellule umane

stress
Cellule (Fonte: Pixabay)

Uno studio scientifico incrociato che ha coinvolto vari dipartimenti, quali l’Istituto Superiore della Sanità, il Dipartimento di Medicina Sperimentale, Diagnostica e Specialistica presso l’Università di Bologna e, l’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, lo IAC (Institute for Applied Computing) e il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma, ha chiarito differenze genetiche sostanziali in casi di di stress.

Infatti, secondo la ricerca, le cellule degli uomini sottoposte a qualsiasi tipo di stress tendono a suicidarsi. Lo stesso, però, non accade per le cellule delle donne, le quali sembrerebbero maggiormente in grado di rispondere ai cambiamenti e di adattarsi alle influenze esterne, affrontando il problema e garantendo la sopravvivenza delle cellule circostanti.

Il perchè del comportamento opposto delle cellule maschili (XY) e cellule femminili (XX) è stato assegnato a quel materiale genetico formato da componenti molecolari chiamati microRNA, che vanno a regolare l’espressione dei geni e ad influenzare il comportamento delle cellule.

Per questo, tale comportamento molecolare, è coinvolto in molte patologie e, soprattutto, nella loro reazione, sia che si tratti di un’infezione più leggera ma anche in casi più gravi come può essere quello di un tumore.

Leggi anche -> Stress e stanchezza fanno diminuire l’attività sessuale