Pesce spatola: è allarme per la prima specie estinta del 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

Tanti gli animali estinti in questi ultimi e anni e tra essi anche il pesce spatola cinese la prima specie scomparsa nel 2020: ecco com’eraPesce spatola cinese estintoPesce spatola cinese estinto

Negli ultimi anni, purtroppo, diverse specie animali e non solo stanno abbandonando il nostro amato pianeta e causa dell’incremento delle temperature e dell’aumento inquinamento. Alla lunga lista di animali che hanno salutato per sempre la Terra vi è anche il Pesce Spatola Cinese.

L’animale appena citato è la prima specie estinta del 2020. Il pesce in questione era lungo circa sette metri e abitava il fiume Yangtze in Cina.

La notizia è stata riportata dal settimanale internazionale Science of The Total Environment che, in un lungo articolo, ha riportato l’estinzione dell’animale non ufficializzata, però, dall’Unione Internazionale per la conservazione della natura; l’ufficializzazione dell’ente in questione potrebbe arrivare il prossimo febbraio 2020.

Secondo alcuni studi, in particolare quello di Hui Zhang dell’Accademia cinese delle scienze ittiche, l’estinzione della specie si era già compiuta nel 2010.

Purtroppo, però, già nel 1993 l’animale in questione non poteva più riprodursi e quindi già estinta.

LEGGI ANCHE–> Vuoi tenere d’occhio cane o gatto? Ecco quale telecamera acquistare

Animali, estinto il pesce spatola cinese: ecco com’era e quali erano le sue abitudini

Animali, estinto il pesce spatola cinese: prima specie nel 2020
Pesci, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/pesce-pesci-rossi-acquario-acqua-3650700/)

Il 2020 non è cominciato proprio nel migliore dei modi per le diverse specie animali, infatti, una di loro ha deciso di dire per sempre addio al Pianeta Terra. La specie in questione, come già detto, è il Pesce Spatola Cinese che, probabilmente, a causa del global warming e dell’aumento dell’inquinamento ha lasciato la Terra.

Ma com’era fatto e quali erano le sue abitudini?

Il pesce in questione poteva arrivare a ben 7 metri di lunghezza e raggiungere un peso davvero da lasciare a bocca aperta: ben 300 chili. La specie, di cui nome scientifico è Psephurus gladius, era tra gli ultimi discendenti della specie vissuta sul nostro pianeta tra i 75 e 34 milioni di anni fa.

LEGGI ANCHE–> Il gatto prega col monaco buddista. Lui reagisce così -video

Molto utilizzato per la sua abbondante carne negli anni sessanta, nell’ultimo periodo della sua vita a causa della pesca intensiva l’animale si è spostato in piccoli bacini d’acqua. Un tempo, invece, occupava luoghi ben più ampi come il bacino di Yangtze.