Incontro shock per due sommozzatori: “l’anaconda lunga 7 metri” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:57

Due sommozzatori brasiliani si sono ritrovati di fronte ad un’enorme e pericolosa anaconda, ma hanno preferito avvicinarsi per girare un video

Inaspettato incontro per due sommozzatori: un'anaconda di sette metri
L’anaconda ripresa in Brasile (Fonte: YouTube, CGTN)

Due sommozzatori brasiliani, che corrispondono ai nomi di Bartolomeo Bove e Juca Ygarape, si erano immersi nelle acque del fiume Formoso, per ritrovarsi improvvisamente, un enorme serprente di fronte. Si tratta di un esemplare di anaconda verde, specie che può arrivare a misurare 9 metri di lunghezza e pesare anche 250 chili.

Quella che i sommozzatori hanno avuto di fronte invece, è lunga sette metri circa, ed il peso stimato è di circa 90 kg. Per fortuna, il serpente al momento non aveva intenzioni belliche e si è fatto affiancare dai due uomini, che hanno ben pensato di girare anche un video per mostrarlo al pubblico.

Intanto, a proposito di internet ed animali, guardate le sorprese per cani e gatti di Spotify.

Leggi anche: Pet therapy: come il nostro cane ci aiuta a stare bene – VIDEO

Incontro con un’anaconda di sette metri in Brasile

Inaspettato incontro per due sommozzatori: un'anaconda di sette metri
L’anaconda ripresa in Brasile (Fonte: YouTube, CGTN)

Se voi siete tra quelli che non lo avrebbero fatto, tranquilli, non siete gli unici. In effetti, i due sommozzatori brasiliani, hanno avuto molto, molto coraggio ad avvicinarsi ad una delle più grandi specie di serprenti, presenti sulla Terra. Nel video in realtà, l’anaconda, non se ne sta sempre tranquilla, anzi, verso la fine sembra voler esplorare lo strano oggetto che ha di fronte e ‘pizzica’, la telecamera con la lingua per un attimo, prima di tornare indietro.

Ma Bartolomeo Bove non ha fatto tutto questo, senza conoscere i pericoli che correva. Proprio il sub infatti, dopo la pubblicazione del video, ha spiegato che se si studiano i comportamenti delle anaconde, si scopre che in realtà non sono animali aggressivi. Il comportamento pacifico dell’esemplare incontrato anzi, è normale ed il suo continuo avvicinarsi alla macchina fotografica, è dettato da semplice curiosità. I sub inoltre, sapevano di poterne incontrare una, visto che i posti dove si erano andati ad immergere, sarebbero tra gli unici in tutto il Sud America, dove le anaconde nuotano in acque cristalline, così da favorire eventuali riprese.

Ecco, il video che Bove e Ygarape, hanno condiviso su YouTube:

Fonte: YouTube

Leggi anche: Plastica vietata in Thailandia, ecco cosa si sono inventati – FOTO