Napoli Anm, 63 autisti non hanno lavorato: ecco i motivi dei lavoratori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:30

A Napoli oltre 63 autisti di Anm hanno scelto di non lavorare e non uscire dal deposito degli autobus: ecco i motivi dei lavoratori

Napoli Anm, 63 autisti non hanno lavorato: ecco i motivi dei lavoratori
Autobus, Fonte: Flickr (https://www.flickr.com/photos/[email protected]/40538552740)

Oggi a Napoli circe 63 autisti della nota azienda di trasporti partenopea Anm hanno deciso di non lavorare e non hanno lasciato il deposito degli autobus: ecco i motivi cha hanno spinto i lavoratori.

I lavoratori hanno giustificato il loro mancato lavoro dicendo che i mezzi di trasporto da loro utilizzati non sono idonei per assicurare un servizio adeguato ai cittadini.

Secondo quanto riportato dagli autisti, i mezzi di trasporto avrebbero diversi problemi di mal funzionamento. L’azienda napoletana, invece, ha tenuto a precisare che i mezzi a disposizione degli autisti sono più che idonei per permettere un adeguato ed efficiente servizio e che, molto spesso, vengono effettuati aggiusti.

Il non servizio degli autisti dei bus ha portato la sospensione di molte delle linee programmate nel corso della giornata provocando diversi disagi ai cittadini che ogni giorno utilizzano l’autobus.

LEGGI ANCHE–> Anpal, nuovo concorso per Funzionari area informatica

Napoli Anm, gli autisti non lavorano: diversi i disagi per i cittadini

Napoli Anm, 63 autisti non hanno lavorato: ecco i motivi dei lavoratori
Autobus, Fonte: Flickr (https://www.flickr.com/photos/sludgeulper/30475053863/)

Più di 60 autisti hanno rifiutato di guidare gli autobus della nota azienda Anm a Napoli. Il motivo dei lavoratori, come già detto, è stato il mal funzionamento e la non manutenzione dei mezzi a loro disposizione.

Lo “sciopero” dei lavoratori in questione ha creato moltissimi disagi ai tanti cittadini che ogni giorni utilizzano i bus dell’azienda per spostarsi in città. Più della metà delle linee programmate per la giornata non sono state effettuare, infatti, le linee in uso sono state solamente 60 rispetto alle 110 totali.

L’azienda napoletana ha fatto sapere che i motivi degli autisti sono infondati in quanto le vetture da loro utilizzate sono adatte e consone al servizio.

LEGGI ANCHE–> Incendi Australia: immagini shock riprese da un aereo. VIDEO

Per i 63 autisti, che oggi hanno deciso di non prendere servizio, l’azienda di trasporti ha ha fatto sapere che vi saranno alcuni provvedimenti disciplinari affinché queste manifestazioni non si presentino più definendo la questione: “questa manifestazione totalmente ingiustificata ha generato”.