Docente universitario di Siena appoggia Hitler in un tweet

Un docente dell’università di Siena ha pubblicato un tweet che ostenta una simpatia nei confronti di Adolf Hitler, facendo indignare l’Ateneo e l’Italia.

Tweet di Emanuele Castrucci
Tweet del docente Emanuele Castrucci (Fonte: profilo Twitter di Emanuele Castrucci)

Polemiche e molta indignazione sono state scatenate ieri da un tweet postato da Emanuele Castrucci, un docente universitario di filosofia del diritto a Siena, in cui si fanno chiari riferimenti pro Hitler.

Ancora una volta in Italia torna l’attenzione su argomenti pro nazismo, che sono indice di un fermento, non soltanto riguardante il nostro paese, che si sta sviluppando ogni giorni di più.

Si tratta di un dato molto preoccupante, forse fin troppo sottovalutato, e che adesso sta emergendo in maniera sempre più netta, come fenomeno in continua espansione.

Soltanto pochi giorni fa si era parlato di una notizia che riguardava estremisti di destra indagati perché aveva l’intenzione di creare un partito filonazista.

Ieri invece a suscitare indignazione sono state le parole del docente dell’Università di Siena Emanuele Castrucci, che ha scritto sulla sua pagina personale di Twitter “Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto contro i veri mostri che oggi vi governano dominando il mondo”.

Ad accompagnare il tweet in bella mostra una foto che ritrae Adolf Hitler, chiaro segnale dell’appoggio del docente a pensieri di stampo nazista.

A supporto di questo discutibile post, ci sono state le specifiche di Castrucci che ha tenuto a precisare che benché Hitler non fosse un santo, l’intento del suo operato era quello di salvaguardare e difendere la civiltà europea.

L’università di Siena prende le distanze dal tweet del Castrucci

Post di Facebook dell'università di Siena
Post su Facebook dell’Università di Siena (Fonte: pagina Facebook dell’Università di Siena)

Il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, ha preso immediatamente una posizione di distanza dal professore, tacciando per vergognose le esternazioni fatte dal Castrucci e spiegando quanto questo gesto abbia offeso la sensibilità dell’intero Ateneo.

Lo stesso rettore ha poi chiarito che il suo Ateneo ha sempre appoggiato pensieri e idee completamente antifasciste e che ha sempre combattuto contro ogni discriminazione.

Come atto di totale lontananza dal gesto, l’ateneo si è subito mosso per prendere gli adeguati provvedimenti nei confronti di Emanuele Castrucci.

Durissime posizioni dunque quelle del rettore Francesco Frati, che si oppone duramente al tweet del docente, anche se in realtà inizialmente ne aveva sgonfiato il gesto vedendolo come opinione personale.

Tali atti però non possono e non devono passare per inosservati, specialmente in un contesto come quello universitario che dovrebbe formare le menti di giovani studenti.

Il rettore dell’Ateneo di Siena chiederà la destituzione per il docente Emanuele Castrucci, con l’appoggio unanime del Senato accademico.

Proprio i legali dell’Università stanno presentando un esposto alla Procura per il reato di negazionismo e si attende la decisione della commissione, che si riunirà in questi giorni.