Stefano Savi ospite a Seconda vita: chi è l’uomo sfigurato dall’acido

Questa sera, su Real Time alle 21:10, andrà in onda Seconda vita e tra gli ospiti anche Stefano Savi: ecco chi è il ragazzo sfigurato dall’acido 

Stefano Savi ospite a Seconda vita: chi è l'uomo sfigurato dall'acido
Fonte: Instagram (screenshot – https://www.instagram.com/realtimetvit/?hl=it)

In onda questa sera, alle 21:10 su Real Time, il primo episodi del programma Seconda vita condotto da Gabriele Parpiglia. A raccontare la sua storia, tra gli ospiti, anche Elena Santarelli e Stefano Savi: ecco chi è l’uomo sfigurato dall’acido nel 2014.

Stefano è diventato noto in Italia a causa della terribile tragedia che l’ha visto protagonista: nel novembre del 2014, infatti, è stato aggredito dalla “coppia dell’acido” a Milano, sua città natale.

Elena Santarelli a Seconda Vita: chi è, il dramma e la malattia del figlio

Il ragazzo non doveva essere bersaglio di quell’attacco ma, a causa di uno scambio di persona, la sua vita è cambiata radicalmente quando era solo uno studente della Bocconi di 25 anni.

Il vero obiettivo della coppia era Giuliano Carparelli, noto fotografo ed ex frequentatore di Martina Levanto. L’unica colpa del ragazzo era quella si somigliare al vero bersaglio e, quindi, è stato vittima del folle piano “purificatore” della coppia.

LEGGI ANCHE–> REAL TIME, ‘SECONDA VITA – ELENA SANTARELLI E STEFANO SAVI’: ANTICIPAZIONI

Chi è Stefano Savi? L’uomo sfigurato dall’acido a soli 25 anni si racconta a Seconda vita

Stasera andrà dunque in onda il primo appuntamento con Seconda vita condotto da Gabriele Parpiglia. Tra gli ospiti della serata Stefano Savi che, nel corso della serata, racconterà la sua terribile storia: ecco chi è.

La vita di Stefano non è stata certo semplice, dopo l’aggressione la sua vita è stata stravolta ma in seguito, grazie ai suoi amici e alla sua famiglia, è riuscito a riprendere in mano la sua vita.

Una mamma lo sa, il libro di Elena Santarelli: la malattia del figlio e la lotta

Dopo il terribile incidente Savi si è sottoposto a circa 45 interventi chirurgici per provare a riavere quel volto che ormai aveva perso. Oggi ha una pagina Instagram in cui posta le sue foto prima e dopo gli interventi di chirurgia e, per non dimenticare il suo lungo viaggio e le battaglie affrontate, ha un tatuaggio con scritto ‘Stay strong’ (Sii forte).