Brasile: foresta amazzonica in fiamme, distrutti 20mila ettari

Secondo diversi esperti si tratta dell’incendio più grave registrato in Brasile negli ultimi sette anni. Sotto accusa il governo Bolsonaro

Incendio Brasile Amazzonia
Brasile, incendio Amazzonia (Instagram)

Una vera e propria calamità naturale si è sta abbattendo sulle foreste dell’Amazzonia. A farne le spese è la vegetazione, che si sta dissolvendo repentinamente. Fumo e danni anche nelle zone circostanti. Addirittura alcune aree della regione di San Paolo sono state completamente offuscate dalle ingenti nuvole di sostanze nocive.

Nella fattispecie sono andati a fuoco circa 20mila ettari di terreno tra Brasile, Bolivia e Paraguay. Dunque una tragedia ambientale di proporzioni assurde, che però non ha smosso il governo brasiliano e il presidente Bolsonaro, scatenando le lecite critiche del popolo.

I numeri degli incendi forestali sono purtroppo in aumento. L’istituto nazionale per la ricerca spaziale ha infatti registrato un incremento dell’82% rispetto allo scorso anno nel periodo tra gennaio ed agosto.

Leggi anche -> Galles, ecco i bagni pubblici anti sesso con allarmi e getti d’acqua

Brasile: la mobilitazione social

Una situazione davvero allarmante che ha smosso la sensibilità delle persone da ogni parte del pianeta. A tal proposito è stato ideato anche un hashtag #PrayforAmazzonia, che nel giro di poche ore è diventato virale, in particolar modo su Twitter.

Una vera e propria manifestazione di solidarietà per un danno che non interessa solo il Sud America, bensì tutta la popolazione mondiale.

Leggi anche -> Ucraina, incendio in hotel ad Odessa. Il bilancio è di otto morti e diversi feriti

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base