Alberto Angela, martedì 12 marzo c'è 'Meraviglie, la penisola dei tesori'
Alberto Angela (Dmitry Rozhkov, Wikipedia Commons)

Martedì 12 marzo alle 21.25 su Rai 1 torna Alberto Angela con ‘Meraviglie, la penisola dei tesori’: la prima delle quattro puntate del programma che va alla scoperte delle bellezze del nostro Paese

Torna in tv, martedì 12 marzo alle 21.25 su Rai 1, Alberto Angela con il suo ‘Meraviglie, la penisola dei tesori’.

Il programma va alla scoperta delle bellezze del Bel Paese da nord a sud e si articolerà in quattro appuntamenti.

Alberto Angela proseguirà il suo viaggio tra le bellezze d’Italia, con un itinerario in 12 tappe divise in 4 puntate, tra altrettanti siti Unesco italiani. Un lavoro importante, anche considerando che l’Italia è il Paese al mondo che – tra città d’arte, siti archeologici e bellezze naturali – ha più monumenti e luoghi dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Per ogni puntata si viaggerà in tre siti, uno al Nord, uno al Centro e uno al Sud accompagnati dalle testimonianze di personaggi di oggi particolarmente legati ai luoghi visitati.

LEGGI ANCHE –> TV, STASERA SU RAI 3 ‘BIG EYES’: CURIOSITÀ E INFO SUL FILM DI TIM BURTON

‘Meraviglie, la penisola dei tesori’ e il ritorno di Alberto Angela: la prima tappa sarà Baia

Martedì 12 marzo alle 21.25 su Rai 1 andrà in onda la prima delle quattro puntate di ‘Meraviglie, la penisola dei tesori’, il programma condotto da Alberto Angela che va alla scoperta delle bellezze del nostro Paese tra nord, centro e sud.

La prima tappa del programma sarà a Baia, una frazione di Bacoli, comune della città metropolitana di Napoli e parte dei Campi Flegrei.

Qualche giorno fa, il 5 marzo, un post sulla pagina ufficiale di Alberto Angela ha anticipato la prima serata:”Carissimi
ecco alcune delle immagini che vedrete nella prima puntata di Meraviglie in onda martedì prossimo, 12 Marzo. Si tratta di una lunga immersione che abbiamo effettuato a Baia, non distante da Pozzuoli, dove è possibile esplorare un intero abitato romano sprofondato nelle acque a causa del bradisismo. Non vi nascondo l’emozione di trovarsi tra i resti delle ville dei potenti di allora, avvolti da alghe e concrezioni.”

Il post continua: “Certo non ci sono edifici intatti ma solo i resti delle loro mura. Tuttavia potete immaginare la sensazione che si prova nel pinneggiare nel silenzio del mare, tra strade, botteghe o terme romane ammirando persino i resti di un ninfeo dove gli imperatori banchettavano. Un luogo impreziosito da statue (ora conservate in museo) le cui copie sembrano figure addormentate nella nebbia del tempo. Straordinari sono i mosaici che emergono dalla sabbia che li ha ricoperti e protetti per secoli, offrendoli poi allo studio degli archeologi e alle cure dei restauratori.”

Infine, la conclusione del post: “È un sito unico al mondo. Un vero gioiello del nostro patrimonio. Vorrei condividere con voi quest’emozione che rimarrà a lungo scolpita nella mia memoria. Una delle tante che vi offriremo a Meraviglie.
Un caro abbraccio a tutti,
Alberto“.

LEGGI ANCHE –> SCHERZO DE LE IENE: BENEDETTA PARODI SCOPPIA IN LACRIME

Facebook Comments